Foggia onora la memoria di Norma Cossetto e Leonardo Manzi: la cerimonia in piazza Martiri Triestini

La prima, studentessa istriana, venne sequestrata, seviziata e gettata ancora viva nella foiba di Villa Surani nel 1943; il secondo, foggiano, fu ucciso a Trieste dalla polizia inglese per difendere la bandiera italiana

La cerimonia

Una corona d’alloro in ricordo di Norma Cossetto, la giovane studentessa istriana che nel 1943 venne sequestrata, seviziata e gettata ancora viva nella foiba di Villa Surani dai partigiani di Tito.

La cerimonia di commemorazione si è svolta questa mattina, in piazza Martiri Triestini, alla presenza del sindaco Franco Landella, e dei rappresentanti dell’associazione nazionale Sottufficiali d’Italia, con il Primo Mar. Lgt.Cav. Francesco Labella. L'iniziativa, ideata dal ‘Comitato 10 febbraio’, si è tenuta in contemporanea in oltre cento città italiane. Nell'occasione è stato ricordato anche il foggiano Leonardo Manzi, ucciso a Trieste dalla polizia inglese il 6 novembre 1953 per difendere la bandiera italiana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolge e uccide 35enne, scappa ma telecamere e frammenti lo incastrano: arrestato per omicidio stradale

  • Emiliano chiede la 'zona rossa' per la provincia di Foggia: "Qui massima gravità e livello di rischio alto"

  • "Mamma come l'ho combinato". Tutte le vittime della violenta 'Società Foggiana': "Qui le estorsioni devi pagarle a noi"

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Finisce in carcere l'uomo che ha investito e ucciso Vincenzo Maffeo. Aveva portato a riparare il mezzo da un carrozziere

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

Torna su
FoggiaToday è in caricamento