Bomba 'Pizzeria Mia', Landella: "Siamo di fronte a una sfida alla legalità"

Il sindaco di Foggia, Franco Landella ,assicura massima collaborazione dell'Amministrazione comunale ai rappresentanti dello Stato

Foto di Roberto D'Agostino

Ancora un ordigno a Foggia, ancora un atto intimidatorio nei confronti di un'attività commerciale. Quanto accaduto la scorsa notte in via Guido Dorso, a poche ore dall'omaggio della città a Francesco Marcone, il "funzionario integerrimo" ucciso il 31 marzo del 1995, Franco Landella sottolinea "la violenza, la prepotenza e l'illegalità" per l'ennesimo attentato dinamitardo che però - precisa - "non riusciranno a piegare una città".

L'ESPLOSIONE E LE FOTO: CLICCA QUI

Il primo cittadino aggiunge: "Ormai è evidente che ci troviamo di fronte ad una vera e propria sfida alla legalità. Una sfida che istituzioni e cittadini onesti stanno affrontando con impegno e determinazione, affinché Foggia possa tornare ad essere una città 'normale'. Quella normalità che qualcuno sta cercando di alterare".

Landella, nell'esprimere "piena solidarietà ai titolari della pizzeria colpita dall'ordigno, assicura la massima disponibilità e collaborazione dell'Amministrazione comunale ai rappresentanti dello Stato, che da tempo sono impegnati in una difficile battaglia, affinché vengano affermati una volta per tutte i valori della legalità e del senso civico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sulla Statale 90, incidente mortale tra Foggia e Orsara: due vittime nello scontro tra un pullman e un'auto

  • Terribile incidente a Poggio Imperiale: scontro in A14, muore bimbo di 3 anni, due feriti gravi

  • Allarme a San Severo, cittadini denunciano: "C'è una pantera in città'"

  • Bomba a Foggia: colpito 'Il Sorriso di Stefano' di Vigilante, all'interno ragazza avverte malore

  • Incidente mortale: comunità in lacrime per Simone, il bambino deceduto nel terribile impatto tra due auto sulla A14

  • "Venite, c'è un tipo sospetto in viale Ofanto": cittadino lo segnala al 113, polizia arriva e 'acciuffa' truffatore

Torna su
FoggiaToday è in caricamento