Sabato, 25 Settembre 2021
Eventi Centro - Università / Piazza Camillo Benso Cavour

Foggia in piazza, alla Marcia per il clima: "È nelle mie mani l'ambiente di domani”

L'evento organizzato dall'associazione Popolus. Il monito di Carlo Fierro, del WWF: "Siamo ormai all'ultima spiaggia, si deve assolutamente evitare che la temperatura del pianeta salga ulteriormente, provocando danni irreversibili"

Piena di colori ed entusiasmo, la "Marcia per il Clima" che si è svolta oggi, anche a Foggia, organizzata dall’associazione Populus, con il patrocinio morale del Comune di Foggia. Il ‘serpentone’ dei manifestanti è partito alle 11, dal piazzale della stazione ferroviaria, e ha percorso il viale XXIV Maggio; ha attraversato piazza Cavour e si è poi raccolto alla ‘rotonda’ della villa comunale.

Fra i rappresentanti istituzionali presenti: il sindaco di Foggia Franco Landella e l'assessore all'ambiente Francesco Morese. Indicativi gli slogan che hanno caratterizzato la marcia. “È nelle mie mani l'ambiente di domani”. “Salva uomini piante animali: difendi la terra dai criminali”. “Terra, aria, acqua pulita questo è l'impegno della mia vita”.

Le associazioni che hanno aderito all'iniziativa sono WWF Foggia, VAS Verdi Ambiente e Società, Lega Ambiente Circolo Gaia, Lipu, Fare Ambiente, Centro Studi Naturalistici CSN, Movimento Consumatori, CicloAmici Foggia Fiab, Coscienza Evoluta, CON.AR.T., Accademia Kronos, Social Street Quartiere Ferrovia, Forum Giovani, Foto Cine Club, JACO Associazione di Promozione Sociale, Comitato referendario "Daunia chiama Molise", Cai Club Alpino Italiano.

"Con la Marcia per il clima che si è svolta nella nostra città - ha commentato Carlo Fierro, presidente del WWF Foggia - e con quelle che si sono organizzate in tutto il mondo, si vuole chiedere ai governanti di tutte le nazioni che, nell'ambito del vertice sul Clima di Parigi, devono essere assolutamente trovati accordi seri per la riduzione dei gas serra ed in particolare dell'anidride carbonica”.

Continua Fierro: “Siamo ormai all'ultima spiaggia, si deve assolutamente evitare che la temperatura del pianeta salga ulteriormente, provocando danni irreversibili per la vita. Con questa mobilitazione si vuole però anche evidenziare che la salute della Terra dipende pure da noi. Si tratta di fare piccole scelte quotidiane, rivedendo un poco il nostro stile di vita. Riduciamo, ad esempio, gli sprechi personali d’energia e di acqua”.

“Sono gesti da non sottovalutare se pensiamo all’effetto moltiplicatore: sul pianeta siamo quasi 7 miliardi. Pochi semplici gesti moltiplicati per 7 miliardi fanno una cifra enorme che rappresenterebbe un considerevole sollievo per il riscaldamento globale del pianeta. Sono piccoli doni alla Terra – conclude il presidente del WWF Foggia - che ognuno di noi può fare semplicemente".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Foggia in piazza, alla Marcia per il clima: "È nelle mie mani l'ambiente di domani”

FoggiaToday è in caricamento