La Prefettura mette la parola fine sull'Inside, lavoratori nelle liste di mobilità

I 110 lavoratori saranno inseriti nelle liste di mobilità. L'Inps procederà alla erogazione degli ammortizzatori sociali. Riccardi: "E una vicenda mortificante"

Riccardi con i lavoratori

Il dado è tratto, ora è ufficiale: l’Inside di Paolo Bolici, stabilimento operante nel settore della nautica da diporto e dell’arredo edilizio, ha cessato la sua attività. La determinazione di un epilogo annunciato è avvenuta “non da parte della proprietà, sfuggita ad ogni responsabilità sostanziale e formale”, ma dalla Prefettura di Foggia, al termine dell'ennesima riunione convocata per cercare soluzioni alternative alla cessazione dell’attività che, nel frattempo, era stata sdoppiata in due: Inside s.r.l. e Bolici s.r.l.

La precisa definizione della data di cessazione dell’attività nello stabilimento di Macchia è stata fondamentale ai fini dell’inserimento nelle liste di mobilità dei 110 dipendenti che “si sono ritrovati allo sbando, bistrattati nei loro diritti e nella loro dignità di lavoratori, peraltro altamente specializzati. E’ davvero mortificante” tuona Riccardi.

Lavoratori che non hanno potuto usufruire della Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria per la mancata, sebbene promessa, presentazione da parte della Inside del Piano Industriale, mentre la Bolici non ha presentato la documentazione più volte richiesta. Dalle relazioni presentate dall’Ispettorato del Lavoro, è stato stabilito che le attività nei due rami dello stabilimento sono cessate il 27 maggio 2012 per l’Inside e il primo giugno 2012 per la Bolici.

Date che tanto la Provincia di Foggia quanto la Regione Puglia, avranno come riferimento per l’inserimento dei lavoratori nelle liste di mobilità. L’INPS, dal canto suo, procederà alla erogazione degli ammortizzatori sociali dovuti previa verifica dei requisiti soggettivi e oggettivi dei lavoratori.

L’azienda, dopo mesi di inattività produttiva, come accertato nel tavolo di Prefettura, aveva abbandonato i lavoratori della INSIDE SRL E BOLICI SRL senza collocarli in mobilità con indennità, creando disperazione e indigenza alle famiglie dei 110 dipendenti.

Dopo mesi di estenuati trattative si è messa la parola fine alla sofferenza dei 110 lavoratori della INSIDE SRL E BOLICI SRL  garantendo a tutti i dipendenti un sostegno al reddito con la collocazione nelle liste di mobilità con indennità ordinaria di ufficio.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento