Area industriale di Foggia: l’ok della Regione agli insediamenti commerciali

Dopo cinque anni si conclude l'iter amministrativo per la riconversione del vecchio zuccherificio nel progetto di riconversione produttiva dell'area industriale del Gruppo Sfir

La Cisl di Capitanata esprime soddisfazione per il via libera definitivo, da parte della Regione Puglia,  al progetto di riconversione produttiva dell’area industriale di Foggia presentato daL Gruppo Sfir.

Il sindacato auspica ora “che si proceda rapidamente nella realizzazione del Centro Servizi alle imprese e delle strutture commerciali autorizzate, affinché possano presto concretizzarsi tutte le potenzialità previste”.

Per la Cisl, la Capitanata ha assolutamente bisogno di segnali concreti, come questo, non solo per recuperare la speranza di rilancio di questa terra, fortemente colpita dalla crisi, ma soprattutto per creare, in concreto, valide opportunità di sviluppo per le imprese e di occupazione per i sempre più numerosi giovani disoccupati della provincia di Foggia.

“Per questo, accogliamo positivamente – afferma il segretario generale della Cisl di Foggia, Emilio Di Conza - il completamento dell’iter amministrativo per la riconversione del vecchio zuccherificio nell'area industriale. Un’attesa che il nostro territorio ha dovuto vivere per 5 lunghi anni”, rileva il sindacalista.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Ma va bene così, adesso – prosegue Di Conza – concentriamo ogni sforzo sul conseguimento delle ricadute economiche ed occupazionali, di cui un territorio depresso come la Capitanata ha fortemente bisogno”.  Secondo il responsabile provinciale della Cisl , “dopo questa prima fase, auspicata da sempre dal nostro sindacato, la fase successiva dovrà esser indirizzata nell’ottica della legalità del lavoro e della valorizzazione dei prodotti locali, di cui auspichiamo – conclude il segretario Cisl - la massiccia presenza negli scaffali dei nuovi centri commerciali, così come richiesto anche da importanti associazioni di produttori e di consumatori di Capitanata”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento