Violenta rapina alle Poste di via Napoli: in tre "armati" di spranghe di ferro ripuliscono le casse

E' accaduto ieri pomeriggio, a Cerignola. Al momento l’ammontare del bottino non è stato ancora quantificato, ma è certamente ingente. Dopo il colpo, i tre sono fuggiti in sella a due ciclomotori privi di targa. Sul fatto indaga la polizia

La filiale di via Napoli (Foto D'Agostino)

Due violente rapine in poco più di due mesi. E’ lo “storico” della filiale degli Uffici Postali di via Napoli, a Cerignola, che nel primo pomeriggio di ieri è finita nuovamente nel mirino di rapinatori senza scrupolo.

Secondo quanto ricostruito dagli agenti del commissariato ofantino, erano da poco passate le 14 quando tre uomini, tutti incappucciati e armati di spranghe di ferro, hanno fatto irruzione nell’istituto dopo aver infranto le vetrate dei locali. Brandendo mazze e bastoni hanno costretto i dipendenti a consegnare loro il denaro contenuto nelle casse e, pare, anche quello presente in cassaforte. Al momento l’ammontare del bottino non è stato ancora quantificato, ma è certamente ingente. Dopo il colpo, i tre sono fuggiti in sella a due ciclomotori privi di targa.

Tutte le fasi della rapina sono state immortalate dal sistema di videosorveglianza dell’ufficio postale; le immagini sono al vaglio della polizia. Purtroppo, non è la prima volta che la filiale di via Napoli viene presa di mira dai malviventi. E’ successo lo scorso 15 marzo, quando sempre in orario pomeridiano due uomini armati di mazzuola hanno svaligiato le casse delle poste. Prima ancora, il 1° aprile dello scorso anno altra violenta rapina: tre persone, armate di pistole e un martello, seminarono il panico tra clienti e dipendenti e malmenarono il direttore della filiale prima di fuggire con un ricco bottino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente mortale nel Foggiano: marito e moglie perdono la vita in un terribile impatto sulla Sp 141

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • Ha una crisi e distrugge casa, sedato e portato in ospedale muore poco dopo: è giallo sulle cause del decesso

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

Torna su
FoggiaToday è in caricamento