menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Panico nell'ufficio postale di Cerignola: rapina a colpi di pistola e martellate

Ad agire tre persone incappucciate ed armate. Ancora da quantificare il bottino, certamente ingente. Prima della rapina sono stati esplosi alcuni colpi di pistola a scopo intimidatorio

Armati di pistole e martello hanno seminato il panico nell’ufficio postale di via Napoli, a Cerignola. E’ la cronaca di quanto avvenuto questa mattina, intorno alle 9.30, in un ufficio postale gremito di gente. Tre uomini, con il volto coperto da passamontagna e armati di pistole ed un martello, hanno fatto irruzione nell’istituto postale, esplodendo anche alcuni colpi di pistola: i primi due avrebbero centrato le telecamere del sistema di videosorveglianza poste all'esterno; altri due in aria, a scopo intimidatorio, per seminare il terrore tra i presenti.

Con il martello, i tre malviventi hanno sfondato il vetro antiproiettile sotto lo sguardo impotente di avventori e dipendenti; poi hanno scavalcato il banco del front-office postale. Con la minaccia delle armi hanno intimato ai dipendenti di consegnare loro tutto il denaro presente nelle casse, un bottino non ancora quantificato ma verosimilmente ingente (le casse erano state appena rimpinguate in vista delle festività pasquali e per i pagamenti previsti ad inizio mese).

Fortunatamente, nessuno è rimasto ferito dall'esplosione dei proiettili. Nell'atto di scavalcare il banco, però, uno dei malviventi si sarebbe ferito con i vetri in frantumi ad una mano, mentre il direttore dell’ufficio postale sarebbe caduto rovinosamente dopo essere stato strattonato nell’acceso trambusto della rapina. Quest'ultimo è stato medicato dai sanitari del 118 giunti sul posto. I malviventi sono poi fuggiti a bordo di due scooter, dileguandosi nel traffico cittadino. Sul posto, per i rilievi e le indagini del caso, sono intervenuti gli uomini del commissariato cittadino che stanno verificando la presenza di telecamere utili in zona e lungo la via di fuga dei rapinatori.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Pio e Amedeo non l'hanno presa bene: "Non fate finta di non capire quello che abbiamo detto". Selvaggia Lucarelli: "Studiate"

Attualità

Pio e Amedeo tacciati di "superficialità" dalla comunità ebraica. Battute sull'avarizia? "Si radica razzismo che favorisce fenomeni più gravi"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento