menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Terremoto, notte insonne sul Gargano e in Capitanata: tanto spavento ma per fortuna nessun danno

Terremoto del 21 gennaio 2020 di magnitudo 3.6 in provincia di Foggia con epicentro sul Gargano. Due segnalazioni ai vigili del fuoco ma nessun danno ad abitazioni private ed edifici pubblici

Tanto spavento ma per fortuna nessun danno per la scossa di terremoto di magnitudo 3.6. con epicentro nelle campagne di Carpino che alle 4.24 ha colpito il Promontorio del Gargano. Il sisma, ad una profondità di 20 km, è stato avvertito anche nel resto della Provincia di Foggia e finanche nella BAT, tra San Ferdinando e Trinitapoli

Secondo quanto di apprende dalla sede centrale della Protezione Civile Regionale di Bari, sarebbero appena due le segnalazioni giunte al comando dei vigili del fuoco di Foggia ma non si registrano danni alle abitazioni private e agli edifici pubblici. Tutte le scuole sono regolarmente aperte.

All'AdnKronos il sindaco di San Giovanni Rotondo, Michele Crisetti, ha raccontato di essersi svegliato alla pari di tanti altri cittadini: "Non è durata molto, forse alcuni secondi ed è stata accompagnata da un forte boato. Faremo controlli di routine negli edifici pubblici ma al momento non si segnala nessun danno".

Centinaia di cittadini hanno commentato sui social l'accaduto: "E' stata una bella botta", "Non ho chiuso occhio per tutta la notte", "Mamma mia che paura", "Sembrava una bomba", "Non è durato molto ma il rumore è stato fortissimo", "Per lo spavento siamo usciti", "Per fortuna non è durato tanto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento