Prosegue l’emergenza neve sul Subappennino, chiuse SS 90 e SS 665

I sindaci di Biccari ed Alberona preoccupati per la situazione delle contrade fuori del nucleo urbano. Lamarucciola chiedo lo stato di calamità naturale. Riprende regolarmente circolazione ferroviaria

Foto Orsara di Puglia

E’ ancora emergenza neve in tutto il Subappennino dauno e in alcune città del Gargano, dove a San Marco in Lamis, San Giovanni Rotondo e Rignano Garganico le scuole sono chiuse. Lezioni riprese a Foggia, Cerignola, Lucera, Manfredonia, Torremaggiore e San Severo.

La neve continua a scendere senza un attimo di tregua in alcune zone, ma in altre è spuntato il sole. La situazione è critica sui Monti Dauni. Alle dichiarazioni di ieri dei sindaci di Orsara di Puglia e di Roseto Valfortore, stamane si sono aggiunte quelle dei primi cittadini di Alberona e di Pietramontecorvino dove l’emergenza maltempo continua, ma che fortunatamente la popolazione sta fronteggiando al meglio. Il sindaco di Biccari, Gianfilippo Mignogna, è preoccupato per le aziende agricole e gli appartamenti rurali della zona, che risultano completamente isolati.

In realtà alcune aree isolate sono state raggiunte dai soccorsi mentre per altre i volontari della Protezione Civile sono ancora al lavoro. L'elettrificazione è arrivata nuovamente in alcuni Comuni e in altri si sta provvedendo al ripristino.

Stamane le situazioni più critiche si registrano nei Comuni di Anzano, Roseto Valfortore, Sant'Agata di Puglia, Carlantino. In queste zone i problemi sono legati per lo più all'approvvigionamento di medicine e al trasporto di malati

ALBERONA - Ad Alberona, nel corso dell’ultima settimana, sono caduti circa 100 centimetri di neve. Un evento eccezionale per affrontare il quale sono stati necessari lavoro, organizzazione e grande impegno da parte di tutta la Comunità.

“Voglio ringraziare pubblicamente i dipendenti comunali, il personale impiegato nelle operazioni esterne, i volontari e quanti ci hanno aiutato mettendo a disposizione i loro mezzi”, dichiara il sindaco di Alberona, Tonino Fucci. “La portata dei fenomeni meteorologici di questo periodo non poteva non arrecare disagi, ma siamo riusciti ad alleviarli, a dare una risposta soddisfacente alle esigenze della popolazione, soprattutto di quella anziana, a tenere pulito un lungo tratto della strada provinciale 130 dove poi si sino verificati problemi nei pressi di Tertiveri”.

Tutte le operazioni, dallo spargimento di sale alla pulizia delle strade, sono state compiute in autonomia dal Comune di Alberona che ha coordinato le squadre di intervento. “Per i prossimi giorni – conclude il sindaco Tonino Fucci – abbiamo chiesto ci sia dato supporto soprattutto per gli interventi nelle contrade poste al di fuori del nucleo urbano”.

PIETRAMONTECORVINO - “Per affrontare l’emergenza causata dalla neve ci stiamo dissanguando, ma non possiamo fare altrimenti”. Il sindaco di Pietramontecorvino, Rino Lamarucciola, mercoledì sera ha coordinato l’ennesima riunione dell’unità di crisi comunale.

Il Comune di Pietramontecorvino sta utilizzando ogni risorsa utile per evitare l’isolamento del paese, intervenire sulle emergenze sanitarie e alleviare in ogni modo i disagi cui è sottoposta la popolazione in seguito alle abbondanti nevicate di questi giorni. Il Comune di Pietramontecorvino, assieme agli altri paesi dei Monti Dauni colpiti duramente dall’ondata di gelo, ha chiesto che gli sia riconosciuto lo stato di calamità.

“Siamo riusciti a ricoverare a Lucera le cinque persone che hanno necessità di essere sottoposte a dialisi. La strada verso la città federiciana, ancora oggi, è praticabile. Resta bloccata, invece, la provinciale per Castelnuovo della Daunia. Abbiamo diviso il paese in sette zone, ognuna monitorata e servita da un gruppo di persone e di mezzi che hanno tenuto abbastanza libere le principali vie e strade interne”.

A Pietramontecorvino, come in altri borghi dei Monti Dauni, uno dei problemi da affrontare è stato quello relativo all’isolamento delle masserie di campagna. “In un caso – continua il sindaco – per liberare una persona è stato necessario impiegare l’escavatore”. La riunione di mercoledì, alla quale ne seguiranno altre nelle prossime ore, è servita soprattutto a fare il punto della situazione e ad approntare un nuovo piano di intervento in vista della prossima allerta meteo prevista per il fine settimana.

VIABILITA’ E TRASPORTI - Sul fronte viabilità sono chiuse al traffico la statale 90 "Delle Puglie" e la statale 655 "Bradanica” da Foggia verso Candela. Le Ferrovie dello Stato invece non segnalano nessuna particolare criticità sulla rete ferroviaria. In una nota Fs segnala che "alle ore 8.00 tutte le linee principali della rete ferroviaria sono operative rispettando il Piano Neve predisposto da Ferrovie dello Stato Italiane per la giornata di oggi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Piano che prevede anche oggi rallentamenti programmati per ragioni di sicurezza e una riduzione dell'offerta". Ferrovie dello Stato comunica altresì che nel corso della notte nessun convoglio si è fermato per cause riconducibili alla situazione meteo. Al momento non si registrano nevicate mentre alcune precipitazioni nevose si sono verificate nella tarda serata di ieri sulla Termoli-Campobasso e sulla Foggia-Potenza. In corso le operazioni dei tecnici di RFI per rendere di nuovo operativi gli ultimi tratti di alcune linee secondarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento