menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Scoperto un "cimitero" di eco-balle e rifiuti speciali: imprenditore agricolo nei guai

E' quanto scoperto dai militari dell'Arma appartenenti al Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale Carabinieri, nel Foggiano. Denunciato un imprenditore agricolo 74enne, per gestione illecita di rifiuti

Un capannone e intere aree, un tempo adibite a serre, dove venivano stoccate migliaia di tonnellate di rifiuti speciali. E' quanto scoperto, dopo una intensa attività di indagine, dai militari dell’Arma appartenenti al Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale e Forestale Carabinieri, nel Foggiano.

Per il fatto, i militari hanno denunciato all’autorità giudiziaria un imprenditore agricolo 74enne, originario della provincia di Napoli, per gestione illecita di rifiuti. In particolare, erano stati stoccati in un capannone e nelle aree adiacenti, un tempo adibite a serre, migliaia di tonnellate di rifiuti speciali, ovvero eco balle.

Le attività investigative hanno permesso di risalire al proprietario dell’area, un imprenditore napoletano, ma operante anche a Foggia, al quale sono stati contestati i reati dovuti. Tutto il sito, composto da terreni agricoli, capannoni e serre in disuso sono stati sottoposti a sequestro dai militari per evitare che venissero stoccati altri rifiuti.

L’attività odierna rientra nella pianificazione eseguita dal Comando Gruppo Carabinieri Forestale di Foggia  per il controllo del territorio e per la prevenzione dei reati ambientali soprattutto nella gestione dei rifiuti. Dall’inizio dell’anno, questa è il terzo sito sequestrato e per i quali vengono denunciati i responsabili. Sono in corso altri accertamenti per individuare ulteriori responsabilità.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento