menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sequestrato lido

Sequestrato lido

Lido e bar-ristorante sequestrati, ma rompono i sigilli e riprendono l'attività come se niente fosse: scatta l'altro blitz

Sequestro bis in zona Jalillo a Peschici, dove venivano utilizzate le attrezzature balneari già poste sotto sequestro quattro giorni prima e occupata nuovamente la spiaggia libera con le attrezzature, violando i sigilli

Ieri pomeriggio i militari della delegazione di Spiaggia di Peschici unitamente alla locale Stazione Carabinieri, coadiuvati dal personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste e dall’Ufficio Locale Marittimo di Rodi Garganico, nel compiere ulteriori accertamenti sui luoghi già sequestrati su disposizione del Tribunale di Foggia presso la località Jalillo in agro di Peschici, hanno accertato una ulteriore violazione dei sigilli posti in data 22 luglio alla struttura adibita a bar-ristorante e gestione attività balneare abusiva nonostante il vincolo di sequestro dei manufatti e delle attrezzature balneari.

Venivano usate le attrezzature balneari già poste sotto sequestro quattro giorni prima e occupata nuovamente la spiaggia libera con le attrezzature, consistenti in 61 ombrelloni e 116 lettini, violando i sigilli, il tutto, come già accertato in totale assenza delle previste autorizzazioni. I militari intervenuti procedevano alla riapposizione dei sigilli e ad informare l’Autorità Giudiziaria.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Si può andare a caccia e in un altro comune: per la Regione è “stato di necessità” per l’equilibrio faunistico-venatorio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento