Sciopero dei lavoratori del Don Uva sotto il palazzo della Prefettura

Rischiano infatti di essere licenziati per mancanza di fondi

Ieri un nutrito gruppo dei 550 lavoratori del Don Uva hanno scioperato davanti al prefetto per proteggere il loro diritto al lavoro, sempre più in bilico. Rischiano infatti di essere licenziati per mancanza di fondi. Alcuni giorni fa erano saliti sui tetti della struttura di via Lucera minacciando persino di lanciarsi di sotto.

Anche il comitato spontaneo dei familiari dei pazienti ha affiancato i lavoratori nella protesta testimoniando, come succede da alcune settimane, un forte spirito di solidarietà al grido “Il Don Uva, la nostra speranza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La scuola anti-covid di Emiliano tra ordinanze e appelli social. La contestazione: "Il 18 si torni in classe in sicurezza"

  • La Puglia torna in zona arancione. Conte firma il nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo, riecco la scuola in presenza

  • Coronavirus: 1162 nuovi positivi in Puglia e 24 morti. In Capitanata 150 casi e sei vittime

  • San Marco e Rignano sotto choc: addio a Matteo Longo, carabiniere esemplare e dall'animo buono

  • Scuola, si cambia di nuovo: "Superiori in Ddi al 100% per una settimana, elementari e medie in presenza (con ddi a scelta)”

  • "Esco con gli amici" ma non fa più ritorno. Scomparso a 16 anni ma c'è chi tace per paura: "Noi non dimentichiamo"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento