Questura Foggia, nel 2011 in aumento omicidi e rapine, calano i furti

Al 30 novembre 541 rapine, 13mila 367 furti, 19+3 gli omicidi registrati. Più di 6800 le richieste di intervento pervenute al 113, 43.483 le persone controllate con accertamenti specifici e 18081 i veicoli controllati

Questura di Foggia

Posso dire che, quest’anno, abbiamo raggiunto buoni risultati nella lotta alla criminalità, ma c’è ancora molto da fare e da migliorare”. E’ questo il pensiero del questore di Foggia, Maria Rosaria Maiorino, che questa mattina ha presenziato alla consueta conferenza stampa di fine anno. Un momento di bilancio con il quale si vuole dare conto alla cittadinanza – anche attraverso i “numeri” – di tutto ciò che è stato fatto dalle forze di polizia in provincia di Foggia, nell’arco dell’anno solare.

Il questore Maiorino, valutando “positivo nel complesso” il lavoro fino ad oggi svolto, da una parte evidenzia quanto di buono è stato fatto, mentre dall’altra sottolinea la necessità di sforzi sempre maggiori per contrastare adeguatamente la lotta impari alla criminalità. “Fortunatamente possiamo contare su elementi validi, abituati a dare il meglio di sé proprio nei casi di emergenza”.

Un dato importante che mi piacerebbe sottolineare  - spiega ancora – è l’apertura nei nostri confronti dei cittadini: stiamo percependo un cambiamento, una scossa nella coscienza civile dei foggiani, che rispetto all’anno passato sono più partecipi della vita cittadina e collaborano con le forze di polizia”.

Si elencano i numeri e si confrontano con quelli registrati a fine 2010. Si segnano successi e criticità, la diminuzione di alcuni reati e la recrudescenza di altri; si valutano le strategie sin ora adottate e si evidenziano i buoni risultati ottenuti, “come la cattura del boss Giuseppe Pacilli – puntualizza, ad esempio, Maiorino – che rappresenta forse la punta più alta della nostra attività. Un’operazione portata avanti con intelligenza e professionalità, un’operazione da manuale”.

A Foggia, nel 2011, a preoccupare ed esasperare la cittadinanza è stata sicuramente l’emergenza rapine, quelle messe a segno ai danni di supermercati, farmacie, tabaccherie ed esercizi commerciali in genere, già vessati dalla crisi economica in atto. Un’emergenza che ha dato origine anche a reazioni e manifestazioni spontanee come l’iniziativa Basta Rapine balzata prepotentemente all’attenzione della cronaca nazionale.

Gli episodi registrati quest’anno sono 514, 91 in più rispetto all’anno passato; un aumento però che è direttamente proporzionalmente ai casi risolti (111 a fronte degli 88 dello scorso anno). Aumentano altresì gli arresti per lo stesso reato, e non solo quelli effettuati in flagranza, ma quelli successivi ad attività tecnica ed info-investigativa sul quale è stato deciso di investire molto di più rispetto al passato.

Dati 2011 questura di Foggia

In diminuzione, invece, i furti: 13.367 quelli registrati al 30 novembre, che segnano un netto – 445 rispetto al dato precedente. In aumento anche gli omicidi: al 30 novembre sono 19 quelli registrati in provincia di Foggia (+3), dei quali 13 sono stati già risolti.

Intensificate le campagne per la tutela delle fasce deboli, quali minori ed anziani, anche con un ormai rodato coordinamento di rete con gli enti preposti (servizi sociali, consultori e scuole solo per citarne alcuni) ed uno sportello specifico per la violenza sulle donne. Quest’anno, ad esempio, sono stati 40 i minori in stato di abbandono affidati ai servizi sociali, 6 le persone denunciate per evasione dell’obbligo scolastico dei figli minori e 64 le pratiche di stalking trattate.

Ingente anche il quantitativo di sostanza stupefacente sequestrato nell’ambito della quotidiana attività di controllo del territorio: oltre 6 kg di eroina, quasi 12 kg di hashish, 470 gr di cocaina e 250 gr di marijuana, indice anche del tipo di mercato locale e delle richieste che va a soddisfare. Per quanto riguarda l’attività di polizia giudiziaria sono state 581 le persone arrestate (+93) e 1782 quelle denunciate in stato di libertà (-198). Più di 6800 le richieste di intervento pervenute al 113, 43.483 le persone controllate con accertamenti specifici e 18081 i veicoli controllati.

Per quanto riguarda, invece, le estorsioni sono 103 (-34) quelle denunciate e 90 quelle scoperte; 6, invece, i casi di usura finiti sul tavolo della questura. Ammonta a 180mila euro, invece, il totale dei beni confiscati alla criminalità organizzata con avamposti di controllo potenziati soprattutto sul Gargano, tra Vieste e Manfredonia. In aumento anche i controlli negli esercizi pubblici (+22) e circoli privati (+61), così come le licenze sospese ex articolo 100 (+30) ed i controlli ai depositi di materiale esplodente (+13). Per quanto riguarda l’attività amministrativa dell’Ufficio Immigrazione, sono stati 9844 i permessi di soggiorno rilasciati (+902).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tra i dati più significativi registrati nell’ambito dei servizi ad altro impatto sociale, invece, si registra l’aumento esponenziale (3147, rispetto ai 320 dello scorso anno) delle identificazioni di polizia relative agli stranieri in transito presso il C.a.r.a. di Borgo Mezzanone. Raddoppiati, invece, i servizi antriprostituzione ed i controlli nei luoghi di maggiore aggregazione sociale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento