rotate-mobile
Mercoledì, 5 Ottobre 2022
Cronaca Lucera

Omicidio Belfiore: fermato il presunto colpevole, è un camionista di Lucera

L'uomo si sarebbe consegnato in caserma di sua spontanea volontà. Qualche ora prima aveva avuto un violento litigio con Antonio Palmadessa, il vero obiettivo dell'agguato

In merito all’omicidio di Aldo Belfiore, il 49enne vittima dell’agguato mortale avvenuto la sera del 7 agosto in un’azienda agricola situata a pochi chilometri dal centro federiciano sulla strada per Troia, emergono sviluppi circa l’identificazione del presunto omicida.

Questa mattina un camionista di Lucera, insieme al suo avvocato, si è consegnato alla caserma dei carabinieri per chiarire la sua posizione

I militari del 112 avevano provato a rintracciarlo senza riuscirci. Il suo nome sarebbe stato fatto da una persona che avrebbe assistito all’omicidio e che si sarebbe salvata per essere riuscito a nascondersi.

Da una prima sommaria ricostruzione sembrerebbe che il vero obiettivo fosse il proprietario della tenuta Antonio Palmadessa e non la vittima. Il movente sarebbe da ricercare in un violento litigio avvenuto nel pomeriggio dello stesso giorno tra il 47enne ricoverato in gravi condizioni agli Ospedali Riuniti e l’assassino.

I dettagli saranno elencati in una conferenza stampa che si terrà domani presso la Procura di Lucera.

 

 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio Belfiore: fermato il presunto colpevole, è un camionista di Lucera

FoggiaToday è in caricamento