Emergenza freddo, Fratelli della Stazione: “Dal Comune nessun coinvolgimento”

Da lungo tempo, avevamo invece segnalato l’esigenza che il Comune adottasse misure urgenti per consentire a quanti vivono per strada di godere di un riparo notturno, almeno nei mesi più gelidi.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

"In relazione alla nota stampa del 2 febbraio 2012 diffusa da Palazzo di Città in merito al piano comunale contro l’emergenza freddo, l’associazione ‘Fratelli della Stazione’ tiene a precisare che, diversamente da quanto in essa affermato, non vi è stato alcun coinvolgimento dell’associazione medesima nell’organizzazione dei programmati interventi in favore dei senza dimora, né è stato previsto alcun raccordo istituzionale con la Protezione Civile o con l’Assessorato alle Politiche Sociali.

Al contrario, l’attività dei volontari, svolta a titolo gratuito e senza alcun sostegno finanziario pubblico, prosegue da oltre dieci anni, durante l’intero arco dell’anno (non solo nel periodo invernale), per puro spirito di solidarietà e di carità cristiana.

I volontari evidenziano, dunque, che la pur meritoria iniziativa del Comune di Foggia non è riconducibile in alcun modo all’associazione che, da lungo tempo, aveva invece segnalato l’esigenza che il Comune adottasse misure urgenti per consentire a quanti vivono per strada di godere di un riparo notturno, almeno nei mesi più gelidi."

 

Torna su
FoggiaToday è in caricamento