Omicidio Longo, fu legittima difesa: assolto il pasticciere, gravi intemperanze in Tribunale

La lettura della sentenza ha lasciato di stucco i parenti della vittima e così in Corte d’Assise sono stati registrati disordini e gravi intemperanze (minacce e lanci di oggetti) che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine

Le forze dell'ordine sul posto

Assolto con formula piena (e restituzione delle armi) il 44enne Simone Russo, accusato dell’omicidio del vicino di casa - il 56enne Vincenzo Longo - avvenuto lo scorso 22 agosto, nell’agglomerato di case di via Cerignola, sotto il cavalcaferrovia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La lettura della sentenza ha lasciato di stucco i parenti della vittima - una ventina circa i presenti - e in Corte d’Assise sono stati registrati disordini e gravi intemperanze (con tanto di minacce e lanci di oggetti in aula) che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Per i giudici del Tribunale di Foggia, infatti, l’episodio si inquadra nei confini della legittima difesa. A Russo, di professione pasticciere, sarebbero state quindi restituite anche le due pistole (entrambe regolarmente detenute, una delle quali utilizzata contro Longo) sequestrate dalla squadra mobile dopo il grave fatto di sangue.

VIDEO | Ennesimo litigio tra vicini sfocia in omicidio: 56enne ucciso in via Cerignola

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Emergenza Coronavirus: è pandemia mondiale, scopriamo i sintomi e come proteggersi

  • Taglio e piega a domicilio, nonostante il Coronavirus: sorpresa e denunciata parrucchiera abusiva

  • "Venite c'è un'autovettura rubata". Polizia si precipita in via Lucera: non era rubata ma dentro c'era della cocaina

  • Coronavirus, giovane foggiano trasferito d'urgenza a Bari: in gravi condizioni si è reso necessario l'impiego di Ecmo

  • Coronavirus: se un defunto muore in casa nessuna vestizione (indipendentemente dalla causa del decesso)

  • Il Coronavirus non si ferma ma galoppa: 41 nuovi contagi nel Foggiano e 13 morti in Puglia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento