Omicidio Longo, fu legittima difesa: assolto il pasticciere, gravi intemperanze in Tribunale

La lettura della sentenza ha lasciato di stucco i parenti della vittima e così in Corte d’Assise sono stati registrati disordini e gravi intemperanze (minacce e lanci di oggetti) che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine

Le forze dell'ordine sul posto

Assolto con formula piena (e restituzione delle armi) il 44enne Simone Russo, accusato dell’omicidio del vicino di casa - il 56enne Vincenzo Longo - avvenuto lo scorso 22 agosto, nell’agglomerato di case di via Cerignola, sotto il cavalcaferrovia.

La lettura della sentenza ha lasciato di stucco i parenti della vittima - una ventina circa i presenti - e in Corte d’Assise sono stati registrati disordini e gravi intemperanze (con tanto di minacce e lanci di oggetti in aula) che hanno richiesto l’intervento delle forze dell’ordine. Per i giudici del Tribunale di Foggia, infatti, l’episodio si inquadra nei confini della legittima difesa. A Russo, di professione pasticciere, sarebbero state quindi restituite anche le due pistole (entrambe regolarmente detenute, una delle quali utilizzata contro Longo) sequestrate dalla squadra mobile dopo il grave fatto di sangue.

VIDEO | Ennesimo litigio tra vicini sfocia in omicidio: 56enne ucciso in via Cerignola

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • VIDEO - Brumotti irrompe nel quartiere 'Fort Apache' di Cerignola: non solo droga, "qui si preparano gli assalti ai blindati"

  • Si sfiora la rissa in Chiesa, zuffa tra parrocchiani e neocatecumenali (che vogliono la corona misterica): "Giù le mani dal crocifisso"

  • Referendum Costituzionale, il 29 marzo si vota sul taglio dei parlamentari: tutto quello che c'è da sapere

  • Come in un film, in tre tentano di assaltare negozio ma sulla scena irrompono i carabinieri: immobilizzati e ammanettati

  • Ultima ora - Arresti all'alba nel Foggiano: scoperti rifiuti interrati nel Parco del Gargano

  • Figlio va a trovare il padre (boss di Foggia), introduce droga e micro-cellulari nel carcere di massima sicurezza: arrestato

Torna su
FoggiaToday è in caricamento