Coronavirus, impennata di casi a Torremaggiore. Almeno 90 positivi: "Dati non confortanti"

L'allarme del sindaco Di Pumpo che rivolge l'ennesimo appello alla cittadinanza: "Il virus corre all'impazzata, dobbiamo fermarlo. Cerchiamo di muoverci solo per necessità"

"Nel giro di pochi giorni si è impennato il numero di contagi nella nostra comunità". È quanto riferisce il sindaco di Torremaggiore Emilio Di Pumpo con un post su Facebook. Malgrado non ci sia contezza del numero preciso, il primo cittadino avverte che i dati non sono confortanti: "Abbiamo raggiunto circa 90 contagi. Purtroppo questa volta il virus corre all'impazzata, dobbiamo bloccarlo. Dobbiamo fermarci per quello che possiamo". 

"Cerchiamo di muoverci solo per necessità - ha aggiunto Di Pumpo - e non creiamo assembramenti, non organizziamo cene, pranzi e riunioni affollate. Rispettiamo il distanziamento e indossiamo la mascherina sempre". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Coronavirus: la Puglia resta in zona arancione

  • Sua moglie è positiva, lui è in isolamento ma va ugualmente a lavorare: segnalato al 112 e multato dai carabinieri

  • San Marco in Lamis sotto choc, comunità in lutto per Domenico: "Questo maledetto virus gli ha tolto la vita"

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

Torna su
FoggiaToday è in caricamento