Firmata l'ordinanza che regola il 'coprifuoco', Lucera si difende dal Covid-19: scattano chiusure e divieti

Il documento firmato dal sindaco Giuseppe Pitta. Chiuse o interdette intere aree cittadine, dalle 21 alla mezzanotte, la villa comunale e i parchi gioco. Vietato consumare alimenti e bevande in luogo pubblico o aperto al pubblico

Immagine di repertorio

Lucera si difende dal Covid-19. Nella cittadina federiciana, dove il numero dei contagi è salito a 70 positivi, aumentano le misure urgenti adottate dal primo cittadino, il neoeletto Giuseppe Pitta, per fronteggiare l'emergenza sanitaria in atto.

Focolaio Covid-19 al 'Lastaria': positivi nove pazienti, quattro oss e un ausiliario

Nella giornata di ieri, 23 ottobre, il sindaco Pitta ha firmato l’ordinanza comunale con la quale si ordina “il divieto di stazionamento delle persone, dalle 21.00 alle 05.00 del giorno successivo, sull’intero territorio comunale” e la “chiusura/interdizione di spazi/aree pubblici e/o aperti al pubblico, dalle 21.00 alle 05.00 del giorno successivo”.

La chiusura riguarda le aree relative alla “villa comunale e tutti i giardini e parchi pubblici della città; via Suburgale Castello, viale Castello, Fortezza e aree limitrofe alla cinta muraria; area mercatale di Via Montello e zona antistante la stazione ferroviaria; piazzale e parcheggio antistanti la stazione ferroviaria ‘Lucera 2’ (zona 167); piazza Tribunali; vico Barone e vico Carpentieri”.

Nel documento, si precisa che è comunque fatta salva la possibilità di attraversamento per l’accesso ed il deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti, ai presidi sanitari e ferroviari ed alle abitazioni private.

Ancora, si stabilisce “la chiusura totale di tutti i parchi giochi comunali, dalle 00.00 alle 24.00, dal 24 ottobre 2020 al 13 novembre 2020; il divieto di consumare alimenti e bevande alcoliche ed analcoliche in luogo pubblico o aperto al pubblico, ad esclusione delle aree e superfici autorizzate come occupazione di suolo pubblico di pertinenza delle attività commerciali di somministrazione, dalle 18.00 alle 05.00 del giorno successivo; di vietare ogni forma di assembramento sull’intero territorio comunale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona gialla in Puglia ipotesi "elevata". Verso il ritorno dell'autosegnalazione: "Magari con la prenotazione del tampone"

  • La nuova ordinanza di Emiliano sulle scuole in Puglia: "Quella che sto per emanare rinnova le disposizioni in vigore"

  • Choc a Foggia, ragazza aggredita senza motivo in zona Sacro Cuore: "Ho avuto paura, sono scossa"

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

Torna su
FoggiaToday è in caricamento