menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Focolai Covid a Cerignola, scatta l'ordinanza: obbligo di mascherina anche in tutti gli spazi aperti

La Commissione straordinaria ha emesso una ordinanza che entrerà in vigore a partire da mercoledì prossimo fino al 30 agosto, "in ragione della recrudescenza di focolai di infezione da Covid-19 presenti in diversi nuclei familiari della Città e della sottoposizione di un rilevante numero di cittadini al regime di isolamento domiciliare"

Obbligo di mascherina anche in tutti gli spazi aperti. È quanto disposto dal Commissario Straordinario del Comune di Cerignola, dove si sono registrati alcuni focolai in diversi nuclei familiari della città. Dal 12 al 30 agosto, si legge nella nota ufficiale, "si è disposto l’obbligo di indossare correttamente la mascherina per tutti i cittadini di età superiore ai sei anni che circolino o stazionino anche in tutti gli spazi aperti nelle vie e piazze ricomprese nelle zone a traffico limitato, nelle aree pedonali, nelle aree mercatali e negli spazi della Villa Comunale.

A margine è stata diramata ai cittadini un’ulteriore raccomandazione al rigoroso rispetto delle indicazioni sanitarie, ripetutamente rese note dalle fonti di comunicazione ed informazione nazionale e locale, rinvenibili anche sulle pagine del sito internet del Comune. Nelle aree indicate, con programmate presenze, personale delle Associazioni di volontariato distribuiranno ai cittadini momentaneamente sprovvisti un congruo numero di necessari presidii sanitari. I comportamenti non rispettosi delle disposizioni impartite saranno sanzionati dalle Forze dell’Ordine a termini di legge.

Diversamente corretti comportamenti mantenuti anche nelle aree aperte e molto frequentate del Centro città consentiranno di poter gestire con maggiore tranquillità e sicurezza i rapporti interpersonali anche nel periodo di ferie ferragostane limitando molto i possibili rischi di contagio in spazi di difficile adeguato distanziamento. Peraltro – conclude la nota – è incorso sull’intero territorio comunale, da parte di tutte le Forze di Polizia, un’attenta verifica della puntuale osservanza da parte dei titolari di pubblici esercizi delle norme sulla tenuta dei registri dei clienti e della cura nell’uso e nella presenza dei necessari presidi sanitari”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lopalco: "Puglia zona gialla non è liberi tutti"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento