menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: Voce di Foggia

Foto: Voce di Foggia

In 1000 sfilano per la legalità, in arrivo la Carovana Antimafie

"Nei nostri zaini impegno e legalità" è lo striscione simbolo di questa battaglia. In 1000 raccolgono l'invito di Libera. La Carovana antimafie arriva a Foggia per non dimenticare Capaci

L’impegno per la legalità e la lotta contro tutte le mafie non si ferma. A Foggia più che mai. Le 1000 persone che domenica hanno manifestato contro l’attentato di Brindisi testimoniano il coraggio e la volontà di resistenza e opposizione ferrea al terrore e all’illegalità che sono riemerse all’indomani della morte di Melissa Bassi.

Studenti, associazioni, cittadini, scuole e istituzioni hanno raccolto l’invito di Libera e percorso le strade del capoluogo dauno in silenzio, con la rabbia e la paura nel cuore, con uno sguardo a Brindisi, teatro di una violenza inaudita e ingiustificabile.

"Nei nostri zaini impegno e legalità" è lo striscione simbolo di questa battaglia.

L’azione del coordinamento provinciale dell’associazione di Don Ciotti proseguirà domani pomeriggio in ricordo della strage di Capaci, del giudice Giovanni Falcone, di sua moglie Francesca Morvillo e dei tre componenti della scorta Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro.

La Carovana Antimafie giungerà presso la Biblioteca provinciale ‘La Magna Capitana’ alle ore 16.30. Un incontro nel nome della testimonianza e dedicato alla memoria di Melissa Bassi e di tutti quanti sono stati costretti a subire le conseguenze dell’esplosione dell’ordigno alla scuola brindisina.

Nel piazzale antistante la Biblioteca, si riuniranno tutte le associazioni che hanno aderito (anche a livello nazionale), con Libera, all’iniziativa: Arci, Banca Etica, Cgil, Acli. Sarà presente anche una delegazione del Ce.se.vo.ca. Verranno distribuiti materiali informativi e gadget e sarà illustrata l’attività della Carovana.

Alle 17.30, nella Sala narrativa ‘Arturo Marcone’, dedicata al papà di Francesco, ucciso dalla malavita organizzata foggiana, sarà poi presentato il libro ‘Cittadinanza digitale e legalità in Terra del Lavoro’, di Leandro Limoccia, grande conoscitore del territorio pugliese, napoletano, Dottore di Ricerca presso la Seconda Università – Facoltà Studi Politici ‘Jean Monnet’ della città di Partenope. Limoccia. Con lui, discuteranno Magda Jarczak (segretaria Fillea Cgil Foggia) e Daniela Marcone (Libera Foggia); porteranno i loro saluti Franco Mercurio (Direttore Biblioteca Provinciale ‘La Magna Capitana’) e Michele Trecca (Ubik). Modererà Emiliano Moccia (Frontiera tv).

 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Foggia usa la nostra Partner App gratuita !

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento