menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Repertorio

Repertorio

Sorpreso in strada con le mani sanguinanti e piene di tagli: era ai domiciliari ma si trovava dall'altra parte della città

Accade a Lucera, dove la polizia ha arrestato un 36enne per evasione. Al vaglio degli agenti, il coinvolgimento dell'uomo in un tentato furto avvenuto quella sera stessa, anche alla luce dei tagli che lo stesso presentava agli arti

Ai domiciliari per furto, dopo appena 10 giorni di detenzione viene trovato dall'altra parte della città, con le mani sanguinanti e piene di tagli.

Accade a Lucera, dove lo scorso 31 gennaio, gli agenti del commissariato cittadino hanno arrestato per il reato di evasione un 36enne del posto, con precedenti di polizia per reati contro il patrimonio. L'attività rientra nell'ambito dei servizi di controllo del territorio, finalizzati al contrasto dei reati di natura predatoria in quel centro.

In particolare, il 36enne è stato sorpreso in via Maria De Peppo Serena, zona ben distante dalla propria abitazione, presso la quale era ristretto in regime di arresti domiciliari, in quanto una decina di giorni prima era stato tratto in arresto dai carabinieri per furto. 

L’uomo, noto agli operanti, è stato immediatamente bloccato e arrestato per evasione e condotto in carcere.

In corso, da parte della squadra investigativa del commissariato ulteriori indagini per accertare il coinvolgimento dello stesso in un tentato furto avvenuto nella stessa serata, anche in considerazione del fatto che l’uomo, all’atto dell’arresto, presentava le mani sanguinanti a causa di ferite da taglio, per le quali è stato necessario ricorrere all’intervento dei sanitari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La strega comanda color color...rosso!

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento