menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto Salvatore Valerio da Facebook

Foto Salvatore Valerio da Facebook

Un Centro Polispecialistico al D'Avanzo "alternativo al Pronto Soccorso" e prestazioni H24. "Perché non apre?"

Maria Rosaria Castrignanò al direttore generale degli Ospedali Riuniti, Vitangelo Dattoli: "Cosa ostacola l'apertura del Centro Polispecialistico Territoriale presso l'ospedale D'Avanzo di Foggia"

Maria Rosaria Castrignano, responsabile della sezione foggiana del Tribunale per i diritti del malato ci CittadinanzAttiva, rivolgendosi al direttore generale degli Ospedali Riuniti di Foggia chiede cosa ostacola l'apertura del Centro Polispecialistico Territoriale presso l'ospedale D'Avanzo di Foggia.

Eppure - spiega Castrignanò - "Dattoli assicurò, tramite la stampa, che prima dell'estate il servizio sarebbe stato attivato". E prosegue: "Orbene, l'estate è arrivata ma il CPT no".

“Sono già stati finanziati i lavori che termineranno il 10 maggio, il servizio informatico è già a posto dichiarava il dr Dattoli" aggiunge la responsabile del TDM in provincia di Foggia, che incalza. "Ad oggi però non si è vista nemmeno l'insegna e non è certo l'unico lavoro in ritardo sulla consegna".

Castrignanò conclude: "Il CPTè destinato ad una funzione strategica: qui i Medici di Base, Guardia Medica e Specialisti, garantirebbero prestazioni H24 col supporto dei servizi diagnostici. Un'alternativa in alcuni casi al Pronto Soccorso, da sempre sovraccaricato, e molti meno disagi ai cittadini"

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento