Politica

“Il Comune è la casa dei foggiani, non il palazzo della politica e degli addetti ai lavori”

Lo ha detto Luigi Miranda, che nell’aula consiliare oggi ha ricevuto gli studenti della ‘Giovanni Bovio’ e del liceo scientifico ‘Alessandro Volta’

Nella foto Luigi Miranda parla con gli studenti

Luigi Miranda annuncia l’imminente approvazione del nuovo Statuto comunale e l’istituzione delle Consulte, “straordinario strumento di coinvolgimento dei cittadini nella programmazione e nell’analisi dei bisogni della città”. Così la partecipazione diretta è alle porte.

Tra gli obiettivi che la presidenza del Consiglio si pone, c’è anche quello della conoscenza. Infatti questo pomeriggio l’aula consiliare ha ospitato la tappa finale del progetto di cittadinanza attiva promosso dalla scuola secondaria di primo grado ‘Giovanni Bovio’ e dal liceo scientifico “Alessandro Volta” di Foggia, sul tema “Nel cuore della democrazia conosciamo ed incontriamo le istituzioni”. Un gruppo di  125 alunni e sette docenti ha visitato Palazzo di Città e incontrato le autorità cittadine nella sala consiliare di Palazzo di Città.

Nelle prossime settimane l’aula consiliare ospiterà una serie di lezioni dei docenti dell’ateneo dauno, mentre il 5 maggio il Rettore dell’Università, Maurizio Ricci, incontrerà la cittadinanza nella casa dei foggiani per parlare di "Job’s Act tra problematiche e prospettive” .

Queste le dichiarazioni dell’avv. Miranda: “Il grande palazzo del Comune di Foggia non è il palazzo della politica e degli addetti ai lavori, ma la casa dei foggiani. Questa definizione non può rimanere solo una metafora. Per questo la presidenza del Consiglio si rende disponibile a iniziative come  l’odierna visita degli studenti della Bovio e del Volta, e ne programma di proprie come le imminenti lezioni dei docenti del nostro Ateneo nell’Aula Consiliare.  Solo con la conoscenza ed il coinvolgimento si creano cittadini consapevoli e attivi, attenti e propositivi. Solo così si creano i vaccini più potenti ai germi della clientela e della corruzione, solo così si batte l’antipolitica, il sentimento di delegittimazione delle istituzioni, il lamento e la critica aprioristica.

Chiosa il presidente del Consiglio comunale: “La città che vogliamo è quella di cittadini coscienti e preparati. Le scuole foggiane di ogni ordine e grado e l’Università di Foggia sono le fucine migliori dove curare la loro preparazione accademica e formazione civica”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il Comune è la casa dei foggiani, non il palazzo della politica e degli addetti ai lavori”

FoggiaToday è in caricamento