Politica

Anche Foggia partecipa alla mobilitazione delle province: "Urgono risposte chiare dal Governo"

Anche la Capitanata ha partecipato alla giornata di mobilitazione a difesa dei servizi e della sicurezza dei cittadini. Presenti il presidente Miglio e I consiglieri Splendido e Pitta

Una delegazione della Provincia di Foggia guidata dal Presidente Francesco Miglio e dai Consiglieri Joseph Splendido e Giuseppe Pitta ha partecipato ieri a Roma alla Giornata di mobilitazione delle Province a difesa dei servizi e della sicurezza dei cittadini.

"Il taglio che tu paghi", con questo slogan l'Unione delle Province Italiane (Upi) ha aperto la manifestazione organizzata nella Capitale per denunciare i tagli subiti dalle province e  per allertare i cittadini sul rischio di non garantire più i servizi essenziali: manutenzione di strade e scuole, tutela dell'ambiente. Tagli davvero pesanti: tre miliardi di euro in tre anni. "A cui bisogna aggiungere una riduzione degli investimenti dal 2013 del 62%", denuncia il Presidente dell’Upi, Achille Variati.

All’evento erano presenti i presidenti delle province, sindaci, amministratori e parlamentari. "Se non si modifica il decreto legge 50/17 sarà difficile redigere il bilancio. Ma diventa complesso anche gestire i servizi. Non stiamo parlando di tutelare una struttura burocratica, ma di garantire il governo di servizi essenziali che sono in capo all’Ente. È importante ricordare che la manutenzione ordinaria e straordinaria delle strade tocca alla Provincia”, spiega il Presidente della Provincia, Francesco Miglio. “Stesso discorso vale anche per le scuole. Urgono risposte chiare dal Governo e dal Parlamento, altrimenti ognuno si assumerà le proprie responsabilità. Pur con tutto l’impegno possibile senza risorse finanziare adeguate non si va da nessuna parte”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Foggia partecipa alla mobilitazione delle province: "Urgono risposte chiare dal Governo"

FoggiaToday è in caricamento