Tutti gli uomini del presidente. E poi c'è Anna. "È una lista di brave persone"

Comincia a prendere forma in provincia di Foggia una delle civiche di Raffaele Fitto. Tutti particolarmente motivati i candidati consiglieri regionali. Spicca la presenza femminile dell'imprenditrice Fallucchi

Le liste del presidente continuano a esercitare un certo appeal nel centrodestra, ma a stare dietro ai rumors tanti aspiranti candidati consiglieri regionali avrebbero il dono dell'ubiquità. Si narra che siano talmente tanti da doverne attrezzare tre, sebbene tutta questa smania sia invisibile agli occhi. A prendere forma per prima è la civica Fitto Presidente. Dell'altra non si conosce praticamente nulla per il momento, neanche il nome, a parte che dentro dovrebbe esserci l'Udc. L'ultimo sondaggio (Euromedia Research) è stato spietato: le liste civiche non raggiungerebbero nemmeno la soglia di sbarramento, ferme al 2,9%. Ma nel centrodestra sono come San Tommaso (e non si fidano dei committenti). Vige, anzi, l'ottimismo, specie nella lista del presidente dove appaiono tutti particolarmente motivati. 

Per ordine di arrivo, Alfonso Fiore ha bruciato tutti sul tempo: è stato il primo a incasellarsi quando l'europarlamentare di Maglie era ancora in bilico e la sua indicazione non era stata vidimata dalla triade (Fratelli d'Italia, Lega e Forza Italia). Aveva trattato direttamente con Fitto. Col passare del tempo si convince sempre di più di potersela giocare: "Lavoro da due anni per le Regionali. A Foggia sono stato il secondo più suffragato della Lega con quasi 900 voti - ricorda Fiore - Non sono un 'passato e ripassato', meglio un Fiore rinvigorito che altre persone che hanno un trascorso burrascoso. Sono trent'anni che faccio politica, sei attivamente". È alla sua seconda consiliatura al Comune di Foggia. Provenienza Alleanza Nazionale. "È una lista di brave persone, questo lo posso sottoscrivere. Preparate, che fanno una politica vera e sincera".

Nutre particolare stima per Paolo Dell'Erba, che corre con lo stesso simbolo. L'imprenditore, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Apricena, da poco socio della Cestistica San Severo, questa volta, c'è da scommetterlo, proverà a fare il salto. Gli altri amici sono Marco Camporeale, due volte sindaco di Serracapriola e oggi all'opposizione, con lo stesso passato in An, e il ginecologo Antonio Giannatempo, già sindaco di Cerignola anche lui per due consiliature (2000 e poi 2010), ed altrettanto ex alleantino.

Senza troppe sorprese, come ampiamente annunciato, i caroppiani salutano la Lega e si collocano nella lista Fitto Presidente. La casella della provincia di Foggia è occupata da Vincenzo Riontino, 31 anni, vice sindaco di Zapponeta, per ora il più giovane, con buone possibilità di detenere fino all'ultimo il primato. Con una bella tempra ed entusiasmo da vendere, è già in campagna elettorale da un pezzo.

E poi c'è Anna. L'imprenditrice Anna Maria Fallucchi di San Nicandro Garganico, che ha iniziato solo qualche giorno fa il suo porta a porta con Bruno Vespa sul Gargano, è una promettente nuova proposta, che potrebbe essere la rivelazione di questa tornata elettorale, a giudicare dalle premesse. Si presenta con lo slogan "Io sono Anna", con una posa quasi cinematografica, in una campagna accattivante che sta riscuotendo apprezzamenti e ispira fiducia. Per ora è l'unica donna certa della lista.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sembra esclusa, con un risicato margine di errore, la presenza di Michaela Di Donna. Non avrebbe ancora deciso il consigliere regionale uscente Leonardo Di Gioia, papabile candidato della civica, un altro big che a giorni alterni viene accreditato dalla vox populi in un partito o nell'altro (a sua insaputa). Si vociferava pure che la consigliera comunale di San Severo Rosa Caposiena, che una settimana fa aveva mostrato segni di insofferenza per le logiche partitiche che sovente impongono il sacrificio delle donne, avrebbe potuto propendere per la lista del presidente. Smentisce, ma pare sia corteggiatissima, e chiaramente il primo a reclamarla sarebbe Forza Italia, suo partito d'appartenenza. Seppure non sembri escludere categoricamente la possibilità di partecipare alla competizione elettorale di una cosa è certa: non ne vuole sapere di candidature di servizio e l'ha messo per iscritto. Chi ha orecchie per intendere, intenda. Ma qualcuno dovrà pure immolarsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Attimi di paura in via Monfalcone: aggrediti agenti della Locale, per aver chiesto di abbassare il volume della musica

  • Tragedia sulle strade del Gargano: morto motociclista di 31 anni, impatto fatale con un'auto

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • Tutti i voti delle liste e dei candidati. Piemontese il più suffragato: 6 su 10 eletti hanno già fatto il consigliere regionale

  • Il virus dilaga, Landella corre ai ripari: a Foggia mascherine obbligatorie all'aperto e centri commerciali chiusi domenica

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento