Moldaunia: "Passare da ruota di scorta della Puglia a ruota motrice del Molise"

Approvata la delibera per il referendum consultivo sul passaggio della provincia di Foggia dalla regione Puglia alla regione Molise

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Dopo 14 anni di costante e coerente lotta politica, il movimento Moldaunia è riuscito ad ottenere dal Comune di Foggia, la delibera per il referendum consultivo sul passaggio della provincia di Foggia dalla regione Puglia alla regione Molise. In sostanza, la delibera non è altro che la ratifica della volontà popolare cittadina già espressa nel 2011 con le delibere di tutte e tre le circoscrizioni, che il precedente sindaco, Gianni Mongelli, aveva deliberatamente ignorato, benché ci fosse stata una formale richiesta di ratifica da parte dei rispettivi presidenti.

Questa delibera ci consente di adire il referendum consultivo, espressione massima di democrazia, osteggiato tenacemente dalla Provincia nelle precedenti gestioni di Carmine Stallone ed ancor più di Antonio Peppe. Con la sua approvazione il Consiglio Comunale ha riconosciuto al popolo dauno il diritto costituzionale, sancito all'art. 132 - 2° comma della Costituzione, di determinare il proprio futuro mediante un referendum consultivo. Questo passaggio regionale permetterebbe alla Capitanata di passare dagli attuali 15% al 66% di rappresentanza regionale, e quindi di capovolgere letteralmente il suo ruolo e le sue competenze, passando da ruota di scorta della Puglia a ruota motrice del Molise.

Hanno votato a favore Saverio Cassitti, Salvatore De Martino, Consalvo Di Pasqua, Alfonso Fiore, Gabriella Grilli, Ilaria Mari, Luigi Miranda, Giovanni Perdonò, Pasquale Rignanese, Marcello Sciagura, Joseph Splendido e Antonio Vigiano. Contro Luigi Fusco, Vincenzo Rizzi e Lucio Ventura. Astenuti Franco Landella, Luigi Buonarota e Francesco Paolo La Torre.

Torna su
FoggiaToday è in caricamento