menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Michele Del Carmine

Michele Del Carmine

Sel Capitanata discute della proposta di legge sul reddito minimo garantito

Se ne parlerà nell'assemblea provinciale con Losappio e Pannarale. Del Carmine: "Diritto universale alla sopravvivenza, fuori dal ricatto del lavoro sottopagato e precario"

Una legge d’iniziativa popolare per contrastare la precarietà e la marginalità di chi si ritrova in una posizione di debolezza e di ricattabilità attraverso un sostegno economico.

Se ne parlerà oggi nell'assemblea provinciale di Sinistra Ecologia e Libertà alla presenza della segretaria regionale Annalisa Pannarale e del capogruppo alla Regione Puglia di Sel Michele Losappio. Oggi si presenterà la campagna di raccolta firme a sostegno della proposta di legge.

L’obiettivo è raggiungere 50mila firme in tutta Italia entro l’8 dicembre per poter presentare al Parlamento la proposta e fissarla nell’agenda del prossimo Governo. Italia e Grecia sono gli unici due paesi che non hanno ancora introdotto alcuna forma di reddito minimo garantito come richiesto già dal 1992 dalla Commissione Europea.

“La proposta di un reddito minimo garantito di 600 euro per tutti gli italiani senza lavoro, e un conseguente salario orario minimo garantito fissato per legge, serve a garantire il diritto universale alla sopravvivenza e uscire dal ricatto del lavoro sottopagato e precario” questo è quando dichiarato dal segretario provinciale di Sel, Michele del Carmine.

Questa proposta di legge di iniziativa popolare, sempre secondo del Carmine, costringerà il sistema politico a discuterne, visto che il Governo Monti non ha fatto nulla contro la povertà,insieme ad altri partiti che sostengono questo Governo.

E' per questo che intorno alla campagna per il reddito minimo garantito si è andata definendo una plurale e aperta coalizione sociale che include associazioni,movimenti, molti Europarlamentari, ricercatori e giornalisti.

Per questo è bene che chi ancora non si è mobilitato aderisca e rilanci la campagna per il reddito minimo garantito, con forme e modalità che vorrà, per farla vivere in un Paese sempre più impoverito e incapace di trasformazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento