"Primarie farsa", l'affondo di D'Eramo su Emiliano: "Trucchi e giochetti che umiliano la Puglia"

Così il segretario regionale della Lega: "Amati, Gentile e Palmisano se è vero che vogliono rappresentare il rinnovamento della sinistra non si prestino a questo bluff"

Emiliano e D'Eramo

"Le primarie del Pd sono una grande farsa utile solo a celebrare la fine del mondo antico di Emiliano che muove i suoi adepti da una parte all’altra come comparse, oggi evidente con il caso Olivieri a Bari. Trucchi, giochi e giochetti che umiliano la Puglia e la democrazia: Amati, Gentile e Palmisano se è vero che vogliono rappresentare il rinnovamento della sinistra non si prestino a questo bluff, altrimenti anche loro saranno semplici comparse o forse complici dell’ennesima offesa alla politica pugliese da parte di chi non vuole il cambiamento ma rimane legato alle clientele da prima Repubblica", è quanto dichiara Luigi D'Eramo, segretario Regionale della Lega Puglia.

"Anche questa volta rivedremo in fila i soliti noti e gruppi di extracomunitari del Cara? È chiaro che Emiliano è un prodotto del passato, oggi ormai logoro e con cattive recensioni che cerca di rimettere in onda il solito vecchio film di propaganda. La Lega - conclude D'Eramo - non consentirà che la Puglia sia ancora prigioniera di questo sistema, la libereremo dai signori del potere, perché tutti i pugliesi possano tornare liberi in una Regione che cominci a funzionare dagli ospedali fino ai treni, riaprendo i concorsi al merito e non alle solite stabilizzazioni di prestigio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sul lavoro in provincia di Foggia: agricoltore travolto e ucciso da un muletto

  • Tragedia sulla A14: uomo si toglie la vita lanciandosi da un ponte

  • Coronavirus: 30 morti e un contagiato su quattro in Puglia. I nuovi positivi sono 1100 su appena 4100 tamponi

  • Qualità della Vita, Foggia sprofonda all'ultimo posto: ItaliaOggi premia Pordenone

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

  • Omicidio tra Manfredonia e Foggia: ucciso 38enne, morto poco dopo il suo arrivo in pronto soccorso

Torna su
FoggiaToday è in caricamento