Recinzioni Zaccheria, accordo tra Comune e impresa Tucci: la ditta verrà pagata e fornirà il servizio fino a fine campionato

L'impresa ha accettato la proposta del Comune per il pagamento delle 13 partite precedenti e per le prossime 4 a partire dal 22 dicembre. Per le ultime 5 gare interne, si procederà con affidamento diretto. Per le prossime stagioni sarà pubblicato bando

Termina subito il contenzioso tra il Comune di Foggia e l'impresa Tucci, che fornisce il servizio di montaggio e smontaggio delle recinzioni nell'area dello stadio Zaccheria. Nella giornata di ieri il titolare della ditta aveva minacciato di smantellare tutto qualora non gli venisse corrisposto il pagamento delle spettanze pregresse, relative alle prime 13 gare casalinghe fin qui disputate dal Foggia (sia di campionato che di Coppa Italia), mettendo a rischio il regolare svolgimento della partita da Foggia e Gladiator, ultima gara del girone di andata di Serie D, in programma domenica prossima alle ore 14.30.

La gara, invece, si disputerà regolarmente. Questa mattina, infatti, all’esito della riunione cui hanno partecipato il sindaco Franco Landella, l’assessore comunale con delega al Bilancio ed al Patrimonio, Antonio Bove, l’assessore comunale con delega al Legale e Contenzioso, Sergio Cangelli, ed il presidente del Consiglio comunale, Leonardo Iaccarino, l’Amministrazione e l’impresa Tucci hanno raggiunto l’accordo economico finalizzato ad assicurare il montaggio delle recinzioni nell’area dello stadio fino al termine della stagione calcistica di Serie D.

Nello specifico, l’impresa Tucci ha accettato la proposta formulata dall’Amministrazione, in ordine al pagamento del servizio fornito nelle 13 partite casalinghe precedenti, per le quali sarà riconosciuta una somma pari a 37mila più IVA, sulla quale interverrà una transazione che verrà formalizzata con apposita deliberazione della Giunta comunale, a fronte di 52mila 92 euro IVA inclusa, a conferma della volontà della ditta di venire incontro alle esigenze sportive della città.

Per quello che riguarda le 4 partite da disputare, a partire da quella del 22 dicembre prossimo, l’Amministrazione ha già adottato una determinazione dirigenziale, per un importo pari a 14mila 884 euro IVA inclusa. Nel costo del servizio sarà compreso anche il montaggio di una ulteriore recinzione per circa 40 metri lineari. Per le successive 5 gare interne, dunque fino al termine del campionato di Sere D, si procederà con affidamento diretto. Per le prossime stagioni calcistiche, invece, l’Amministrazione provvederà alla pubblicazione di un avviso pubblico per l’affidamento del servizio.

Sul caso si è espresso anche la società Calcio Foggia 1920, "smentendo categoricamente" anche le dichiarazioni di Tucci, in merito alle presunte "promesse di pagamento" formulate da dirigenti del club: "Ci preme sottolineare che non era compito della società dare garanzie in merito alla situazione venutasi a creare, così come smentiamo pseudo promesse fatte all'impresa incaricata dal Comune di Foggia, col quale vi erano degli accordi pregressi all'insediamento dell'attuale compagine societaria"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sangue nel cuore della movida, colpita con i vetri di una bottiglia e sfregiata a vita: arrestata ragazza di 20 anni

  • Grave episodio in zona via Lucera: auto imbrattata con frasi, disegni volgari e sigle contro la polizia

  • Attimi di terrore in un supermercato: irrompono malviventi, durante la rapina minacciano e tentano di colpire cassiera

  • Coronavirus: oggi 32 morti in Puglia e 397 nuovi casi in provincia di Foggia

  • Spaventoso incidente in via Castiglione: ragazza abbatte tubo del gas e si schianta contro una farmacia agricola

  • Addio al dott. Michele Urbano, la Capitanata piange la scomparsa di un professionista "serio e laborioso"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento