menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rosa Barone

Rosa Barone

La foggiana Rosa Barone presidente della commissione ‘Criminalità’

Insediata in Consiglio regionale la commissione regionale per la legalità e il contrasto della criminalità. Il presidente è la consigliera regionale foggiana del Movimento 5 Stelle, Rosa Barone

Durerà in carica per un anno (prima di essere rinnovato, come previsto dalla legge regionale istitutiva, n. 29/2016) e sarà presieduta dalla consigliere foggiana del Movimento 5 Stelle, Rosa Barone, e dal segretario Mario Pendinelli del Gruppo Misto: è l’ufficio di presidenza eletto dalla commissione regionale di studio e inchiesta sul fenomeno della criminalità organizzata in Puglia, insediata dal presidente del Consiglio regionale, Mario Loizzo.

Ne fanno parte un consigliere per gruppo: gli altri componenti sono Sergio Blasi, Cosimo Borraccino, Napoleone Cera, Andrea Caroppo, Luigi Morgante, Renato Perrini, Alfonsino Pisicchio, Giuseppe Romano e Sabino Zinni. “Un organismo speciale, "quanto mai opportuno", di studio e di approfondimento, ha detto Loizzo. L'auspicio è che possa fare un buon lavoro, alla luce di quanto sta accadendo nella Regione e che impegna le magistratura e le Forze dell'Ordine in un'azione costante di contrasto ai fenomeni criminali”.

Queste le dichiarazioni a caldo di Barone: “Il Movimento 5 Stelle, da sempre in prima linea per la difesa della legalità, è il gruppo politico che ha lavorato per primo ad una proposta di istituzione di una Commissione per il contrasto della criminalità organizzata. Un lavoro iniziato un anno e mezzo fa dalla nostra ex collega Viviana Guarini e portato avanti da me in questi mesi. Non posso che essere onorata del fatto che i commissari presenti abbiano deciso di affidare a me il ruolo di Presidente. Si tratta della prima presidenza di Commissione affidata al Movimento 5 Stelle dall’inizio della legislatura ed è un ruolo che cercherò di portare avanti coinvolgendo e chiedendo il supporto certamente fondamentale di tutti i commissari. Le battaglie per la legalità non hanno colore politico.”

Prosegue la consigliera pentastellata: "I primi provvedimenti che vorrei proporre alla commissione sono: l’audizione di quegli amministratori locali che per primi sono stati minacciati o che portano avanti sul territorio delle vere e proprie battaglie contro la criminalità organizzata. E’ importante che la Regione faccia rete con questi amministratori locali che dovranno sempre poter contare sul supporto dell’istituzione regionale. Proporremo inoltre, sulla scia di quanto già fatto in altre regioni, l’adozione di un testo unico per la legalità che possa costituire una linea guida per il contrasto a fenomeni come racket, usura o gioco d’azzardo patologico. Questa Commissione nasce per essere “scudo” di tutti gli amministratori e i cittadini pugliesi onesti che non devono essere e non dovranno mai sentirsi abbandonati dalle istituzioni.”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

"Compro 3mila dosi del vaccino Sputnik con la mia indennità"

Attualità

L'impianto di compostaggio di San Severo si farà: ha vinto Saitef, il Consiglio di Stato certifica il 'pasticcio' del Comune

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento