Mainiero boccia Landella: “Chiede sacrifici ai cittadini, ma Foggia perde risorse”

Giuseppe Mainiero, capogruppo in Consiglio comunale dei Fratelli d'Italia, boccia l'operato di Landella: "Da gennaio regressione nell'azione amministrativa"

Giuseppe Mainiero

“Landella si butta avanti per  non cadere”, così esordisce il capo gruppo di Fratelli d’Italia al comune di Foggia  Giuseppe Mainiero commentando quelli che a suo parere sono i tentativi del sindaco Landella di addebitare il fallimento politico della sua nuova maggioranza ai tagli del Governo. “Il sindaco incapace di imprimere al cambiamento nella macchina amministrativa, e  di predisporre strumenti di programmazione, quale è il Bilancio di previsione, chiede per il prossimo Consiglio la proroga al 2016 per l’adozione della contabilità economico-patrimoniale, che avrebbe già da quest’anno dovuto affiancare quella finanziaria, e la relativa adozione dello schema di bilancio conformemente al nuovo sistema contabile, di fatto Landella alza la bandiera bianca, ed a nulla sono valsi gli sforzi del dirigente dell’area finanziaria e del Collegio dei Revisori”. 


Per Mainiero “il sindaco continua a praticare la tecnica del “lamento”, i piagnistei per i tagli del Governo, che pur ci sono e sono pesantissimi”, evitando accuratamente però di dire ai suoi cittadini che lui da gennaio ha impresso una regressione nell’azione amministrativa evitando accuratamente di portare avanti quella proposta di governo cambiamento a cui i foggiani hanno dato fiducia”.


Prosegue il consigliere comunale: “Infatti, sui lavori pubblici, in perfetta continuità col passato, non si aderisce alla Stazione Unica Appaltante, che consentirebbe di dare un evidente segnale di trasparenza, oltre che di praticare fatti che promuovono la cultura della legalità negli appalti pubblici”.  “Ma – aggiunge - si sa che da questo orecchio Landella non ci sente e non ci vuole sentire, ed è sconcertante registrare come ancora oggi non si percepisca la inopportunità politica della ‘ trattativa privata’ nella selezione delle aziende che realizzano le opere pubbliche ed il sistematico frazionamento in piccoli lotti degli interventi per poterlo realizzare conformemente alla disciplina,  parliamo di  strade, pubblica illuminazione ecc. ecc..”


Sottolinea l’esponente dei Fratelli d’Italia: “Landella inoltre non informa i cittadini che se è vero che il Governo taglia i fondi, Foggia continua a perdere risorse grazie alla sciatteria amministrativa che caratterizza la sua nuova maggioranza, e per nuova intendo solo diversa, perché del nuovo si è scientemente sbarazzato”.


Mainiero incalza: “E’ notizia di pochi giorni fa, ma il Comune di  Foggia è riuscito nel miracolo di perdere altre risorse, questa volta regionali. Dopo la restituzione di oltre 400 mila euro non utilizzati da parte dell’assessorato servizi sociali, Erminia Roberto, alla Regione per il Piano Sociale di Zona, Foggia risulta esclusa dalla ripartizione di risorse per le scuole primarie, tra cui quelle comunali, per eccezioni relative alle condizione degli edifici a cui l’ex assessore  alla istruzione Carla Calabrese aveva cercato di porre rimedio attraverso un programma di interventi che evidentemente sono rimasti nei soliti cassetti polverosi degli uffici. Si tratta di diverse centinaia di migliaia di euro, che per le condizioni delle nostre scuole sarebbero stati certamente utili”.


E precisa: “Tra qualche giorno, la Regione Puglia chiederà la restituzione di oltre 450 mila euro al Comune di Foggia per quel progetto di Bollenti Spiriti, per inadempienze relative al plesso adiacente al Teatro Mediterraneo dove c’è una piscina fantasma all’aperto, oltre agli eventuali, direi certi, danni che richiederanno i gestori per la mancata consegna. In piena campagna elettorale Landella si recò in quei locali, per denunciare lo stato dei luoghi pare che se ne sia dimenticato”.

Giuseppe Mainiero conclude così: “Landella chiede sacrifici ai foggiani, e ne chiederà ancora tanti, ma di amministrare questa città proprio non ne vuole sapere”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento