rotate-mobile
Economia

Bordo, Mongiello e Di Gioia assicurano: “La stazione di Foggia non sarà bypassata”

E’ quanto emerso all’esito di un incontro con l’ad di Ferrovie dello Stato, Michele Elia. ll baffo di bivio Cervaro sarà usato esclusivamente per le merci

Da Roma arriva una buona notizia. A darla sono i parlamentari foggiani Michele Bordo, Colomba Mongiello e Lello Di Gioia. Infatti, fanno sapere i due deputati del PD e l’esponente del PSI, “la stazione di Foggia non sarà bypassata nel collegamento alta velocità Bari-Napoli-Roma e il baffo di bivio Cervaro sarà utilizzato per il trasporto ad alta capacità delle merci”. E’ quanto sarebbe emerso all’esito di un incontro con l'amministratore delegato di Ferrovie dello Stato Michele Elia, a cui ha partecipato anche il sindaco di Foggia Franco Landella.

Il primo a denunciare l'eventualità definendola "inaccettabile" era stato il segretario provinciale del Partito Democratico. Mongiello, Bordo (che si erano già occupati della questione) e DI Gioia aggiungono: “Il volume di arrivi e partenze registrati alla stazione la mettono al riparo dal temuto by pass. E anzi, ci hanno consentito di avanzare la richiesta di un collegamento aggiuntivo con la capitale, che l'AD di Ferrovie dello Stato si è impegnato a valutare sotto il profilo dei costi.

E confermano che, come concordato a suo tempo da Comune di Foggia, Regione Puglia e RFI, il baffo di bivio Cervaro sarà usato esclusivamente per le merci. “Questa infrastruttura sarebbe utilizzata per la mobilità delle persone solo nell'ipotesi in cui Ferrovie dello Stato ricevesse richieste specifiche, corroborate da investimenti privati, per il collegamento diretto Bari-Napoli. Ma ciò non avverrebbe mai a scapito del servizio di connessione tra la Capitanata e Roma”.

I parlamentari foggiani concludono: L'incontro ha dissipato ogni dubbio e cancellato ogni ipotesi di penalizzazione del territorio e confermato la validità dei programmi sin qui perseguiti per garantire alla comunità foggiana di non essere esclusa dalle opportunità imprenditoriali e sociali derivanti dall'alta capacità e dall'alta velocità”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bordo, Mongiello e Di Gioia assicurano: “La stazione di Foggia non sarà bypassata”

FoggiaToday è in caricamento