Nasce la Cisl scuola interregionale. “Scuola torni ad essere tema centrale dell’agenda politica”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

E' nata a Bari, la nuova Federazione Interregionale della Cisl Scuola di Puglia Basilicata. Un'unica Federazione per le due regioni con a capo un Segretario Generale Interregionale Roberto Calienno affiancato dal Segretario Generale Aggiunto Mario Colangelo. Della neonata segreteria fanno parte Domenico Maiorano, Giovanna Guido, Mario Colangelo e Francesco Basile. La nuova Federazione Interregionale della Cisl Scuola Puglia Basilicata si attesta così a diventare una delle Federazioni Sindacali più rappresentative,nel settore scolastico, con i suoi oltre 15mila scritti .

"La Federazione Interregionale di Puglia Basilicata della scuola, - dice il neo segretario generale interregionale Roberto Calienno - si va a costituire in un momento particolare del comparto scolastico in cui, la scuola e i suoi operatori hanno bisogno di sentirsi "rimessi al centro" concretamente, di una rinnovata attenzione da parte della politica e della società. Un'esigenza che abbiamo più volte rappresentato. Insomma ci aspettiamo fatti e non parole! Il Neo Premier, Matteo Renzi, ha più volte dichiarato che occorre ridare dignità alla scuola; ebbene non potrà esserci dignità senza investimenti, senza il giusto riconoscimento economico (i contratti sono bloccati da troppo tempo), senza un confronto serio con i lavoratori, senza il ripristino completo della contrattazione".

Alla prima riunione del Consiglio Generale della nuova Cisl Scuola Puglia Basilicata, svoltasi a Bari sono intervenuti il Segretario Generale della Cisl Scuola Francesco SCRIMA, il Segretario Generale della CISL PugliaBasilicata Giulio COLECCHIA, gli attuali Segretari Generali delle Cisl Scuola di Puglia e di Basilicata, Roberto CALIENNO e Margherita CAPALBI e Maddalena Gissi della segreteria interregionale Cisl.

Nel corso degli interventi un unico comune denominatore: L'attenzione dedicata a parole alla scuola si traduca in atti concreti !" Il Sud e la Puglia sono indietro, soprattutto in termini di edilizia e sicurezza scolastica. Chiediamo di ridare dignità alla scuola ed ai suoi operatori. Ma è stato ricordato che la dignità della scuola passa attraverso investimenti forti nell'edilizia scolastica per la realizzazione di nuove strutture e per la manutenzione di quelle esistenti - manutenzione bloccata perché gli Enti Locali dovendo rispettare il patto di stabilità non possono spendere.

"Quello che chiediamo, - ha detto Scrima ai giornalisti che lo intervistavano - è che l'attenzione posta alla scuola sia positiva e si concretizzi in in azioni di politica scolastica coerenti, ma soprattutto quando si affrontano temi come la valutazione e la valorizzazione della professionalità, è opportuno aprire un confronto." Qual è oggi l'idea di scuola di questo nuovo governo, cosa il governo è in grado di dare agli operatori scolastici ? ". Lo aveva detto nei giorni scorsi il Segretario Raffaele Bonanni e lo ha ribadito a Bari Giulio Colecchia segretario generali Cisl Puglia Basilicata " Il Futuro economico si costruisce sull'istruzione e sulla preparazione dei ragazzi."

La Cisl Scuola Puglia Basilicata da oggi rende ancora più forte l'impegno a vigilare sui tanti fondi Ministeriali, Regionali, Nazionali ed Europei e controllare che vengano spesi per il bene del territorio e dei suoi cittadini favorendo l'inclusione sociale e l'acquisizione di competenze; continueremo a confrontarci con regione e associazioni datoriali per risolvere l'annosa questione della formazione professionale e dei tanti addetti cassintegrati, licenziati, privi di stipendio anche se ancora occupati.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento