Sciopero trasporti 1 marzo 2012: 4 ore di stop

“Il partito dell'Italia dei Valori condivide in pieno le ragioni dello sciopero dei trasporti indetto per domani 1 Marzo” è quanto afferma Pasquale Nigro responsabile regionale IdV “Infrastrutture, trasporti e mobilità”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

sciopero_1_originalSciopero dei trasporti di 4 ore nella prima giornata di marzo. Chi sciopera:

TRASPORTO PUBBLICO LOCALE URBANO

ADDETTI ALL’ESERCIZIO (Autobus, tram, metropolitane, ecc.):
4 ORE dell’1 marzo 2012 con modalità decise a livello locale nel rispetto delle fasce orarie di garanzia localmente previste
RESTANTE PERSONALE, non direttamente connesso alla mobilità delle persone:
- turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
- non turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012


TRASPORTO PUBBLICO LOCALE EXTRAURBANO

ADDETTI ALL’ESERCIZIO (Autobus e  ferrovie concesse):
4 ORE    dell’ 1 marzo 2012, con modalità decise a livello locale evitando la fascia oraria dalle 14 alle 18
RESTANTE PERSONALE, non direttamente connesso alla mobilità delle persone:
- turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012  
- non turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012


TRASPORTO AEREO

(Compagnie Aeree – Aeroporti – ENAV)
PERSONALE  NAVIGANTE PERSONALE TURNISTA E/O ADDETTI  AD ATTIVITA’ OPERATIVE :
4 ORE dalle 10 alle 14 dell’1 marzo 2012
RESTANTE PERSONALE:
- turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
- non turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012


TRASPORTO FERROVIARIO

ADDETTI ALLA CIRCOLAZIONE TRENI E N. T.  F.S.:
4 ORE dalle 14 alle 18 dell’1 marzo 2012
RESTANTE  PERSONALE, non direttamente connesso alla mobilità delle persone
- turnisti: ultime4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
- non turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012


ANAS
TUTTO IL PERSONALE:
- turnista: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
- non turnista: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012


ATTIVITA’ FERROVIARIE E DI SUPPORTO

PERSONALE  VIAGGIANTE
Accompagnamento Notte: ultime 4 ORE della prestazione giornaliera di ritorno dell’1 marzo 2012

Pulimento e Ristorazione a bordo: 4 ORE dalle 14 alle 18 dell’1 marzo 2012
RESTANTE PERSONALE, non direttamente connesso alla mobilità delle persone
- turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
- non turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012


TRASPORTO MARITTIMO

NAVI TRAGHETTO PRESENTI NEI PORTI NAZIONALI: 
ritardo di 4 ORE della partenza della nave l’1 marzo 2012
NAVI DA CARICO PRESENTI NEI PORTI NAZIONALI:
ritardo di 4 ORE della partenza della nave l’1 marzo 2012
RESTANTE PERSONALE:
- turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
- non turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
PILOTINI, RIMORCHIATORI, ORMEGGIATORI
- turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
- non turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012

AGENZIE MARITTIME

TUTTO IL PERSONALE
- turnista: ultime4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
- non turnista: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012


PORTI

DIPENDENTI O SOCI DELLE IMPRESE AUTORIZZATE AI SENSI DEGLI ARTT. 16, 17, 18, L. 84/94,  DIPENDENTI DELLE AUTORITÀ PORTUALI, GUARDIE AI FUOCHI:
- turnisti: ultime 2 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
- non turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012

AUTOSTRADE

TUTTO IL PERSONALE
- turnista: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
- non turnista: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012


AUTONOLEGGIO, SOCCORSO  STRADALE, AUTOSCUOLE E PRATICHE  AUTOMOBILISTICHE, TRASPORTI  FUNEBRI, IMPIANTI A FUNE

TUTTO IL PERSONALE
- turnista: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
- non turnista: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012


MERCI E LOGISTICA

PERSONALE VIAGGIANTE:
ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
RESTANTE PERSONALE:
- turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012
- non turnisti: ultime 4 ORE della prestazione lavorativa giornaliera dell’1 marzo 2012

“Il partito dell'Italia dei Valori condivide in pieno le ragioni dello sciopero dei trasporti indetto per domani 1 Marzo” è quanto afferma Pasquale Nigro responsabile regionale IdV “Infrastrutture, trasporti e mobilità”.

I sindacati della “triplice” sono uniti contro le illogiche scelte di questo Governo, appoggiato dal PdL, dal PD e dall'UDC, contenute nel così detto “Decreto Cresci Italia”, e chiedono l'istituzione di un tavolo tecnico per correggere tali decisioni e mettere in  atto un confronto tra tutti gli attori del servizio, per rispondere alla grave crisi economica.

Questo il punto, per l'IdV, niente più tagli ai trasporti nel sociale, anzi, investimenti nelle infrastrutture per invertire la rotta dalla grave crisi che sta danneggiando irrimediabilmente il settore.

Dalle 14 di domani alle 18 dello stesso giorno resteranno fermi i trasporti ferroviari, navi e traghetti ritarderanno di 4 ore la partenza, mentre il TPL sarà regolato da città a città. “Il Partito dell'Italia dei Valori è vicino agli operatori del settore ma chiede sostegno anche ai quanti subiranno disagi per lo sciopero di domani ed in particolare ai pendolari, studenti e lavoratori pugliesi. Proprio queste, ricordiamolo, le popolazioni più colpite dai tagli imposti dal governo, sono loro che hanno subito l'effetto della riduzione ed il peggioramento dei servizi, senza contare le ricadute occupazionali sul territorio”, conclude il dipietrista Pasquale Nigro.  

Torna su
FoggiaToday è in caricamento