rotate-mobile
Giovedì, 7 Luglio 2022
Economia

Voli da Foggia, tra pochi giorni si potranno prenotare. Lumiwings: "Ce la stiamo mettendo tutta"

Dall'esperienza di Forlì alla sfida Gino Lisa. Le dichiarazioni di Chiara Rebughini, commercial director del vettore aereo battente bandiera greca

Decine e decine di potenziali passeggeri avrebbero già provato a contattare la Lumiwings per sapere quando verrà attivato il sistema di vendita dei biglietti per Milano, Torino, Verona e Catania. “C’è tanto interesse” evidenzia Chiara Rebughini, commercial director del vettore battente bandiera greca. A Foggia e in provincia, d’altronde, non si fa che parlare del Gino Lisa.

Comunque, entro metà mese, “i tempi tecnici per coordinarci con gli aeroporti, caricare il sistema e pubblicare”, si potranno effettuare le prenotazioni. Prezzo di lancio a partire da 49 euro. Settembre la starter line. Tuttavia, per vedere l’aereo sulla pista dello scalo foggiano bisognerà attendere l’inizio delle operazioni. “Questa estate è impegnato per i voli all’estero, ora in Serbia” sottolinea Rebughini.

Obiettivo della Lumiwings – che riceverà un incentivo dalla Regione Puglia - è riempire le tratte “affinché ogni volo si mantenga da sé” ribadisce la direttrice commerciale. Sollecitata a fare chiarezza in merito all’esperienza presso l’aeroporto di Forlì (gestito da un privato), a Rebughini non riesce il tentativo di dribblare l’argomento. “Non c’erano numeri sufficienti per coprire il costo del volo, c’era un problema di traffico passeggeri. E’ lo stesso motivo che hanno vissuto altre realtà. Quando una compagnia aerea toglie una tratta è semplicemente perché non è produttiva”.

Anche e soprattutto il Covid avrebbe contribuito all’insuccesso dell’operazione: “Ha inciso tantissimo, ne hanno risentito anche i vettori più grandi e le low cost. Di certo non ha giocato a nostro favore” sottolinea la manager di Lumiwings. Peraltro, aggiunge, “quella è stata una fase di lancio di un aeroporto che era stato chiuso”. Rebughini non si scompone rispetto al parlottio dell’ala scettica dei foggiani: “Noi abbiamo fatto tutto l’operativo. Abbiamo anche coperto voli cancellati. Abbiamo volato fino all’ultima pubblicazione dei voli e poi non sono stati più pubblicati altri voli”.

Forlì è acqua passata. Il futuro è Foggia, dove però, dopo undici anni di inattività, c’è una utenza da ricreare. E per farlo ci sarà bisogno della collaborazione di tutti, di andare ben oltre l’eccitazione della piazza. Il traguardo dei centocinquantamila passeggeri è impresa ardua ma non impossibile.

Inoltre, se il mercato risponderà bene, ci sarà spazio per altri collegamenti, anche all’estero. La pista è aperta ad altri vettori. “Noi ce la siamo mettendo tutta” conclude il direttore commerciale di Lumiwings.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Voli da Foggia, tra pochi giorni si potranno prenotare. Lumiwings: "Ce la stiamo mettendo tutta"

FoggiaToday è in caricamento