Pesca sostenibile nella Laguna di Lesina: l'economia possibile con il progetto 'Catch Up Fish'

Tra gli obiettivi dell'iniziativa, la stesura di una proposta di regolamento regionale della pesca nelle acque interne della laguna di Lesina per assicurare lo sfruttamento sostenibile delle risorse biologiche vive

Lesina, immagine di repertorio

Promuovere la pesca sostenibile nella laguna di Lesina, attraverso un percorso condiviso sul tema del bycatch. Se ne parlerà a Lesina venerdì 13 settembre, dalle ore 9, nel corso del primo info day Catch Up Fish, un progetto nato per introdurre nuove conoscenze e tecniche di cattura efficaci, mirate alla riduzione degli scarti da pesca, riducendo l’impatto delle attività di pesca sull’ambiente lagunare.

Il progetto sarà illustrato durante il forum scientifico dalla dott.ssa Lucrezia Cilenti, coordinatrice di Catch up fish e biologa marina del CNR-IRBIM di Lesina. Alla dott.ssa Antonietta Specchiulli, responsabile scientifico del progetto, spetterà il compito di presentare le attività del CNR-IRBIM di Lesina. Diversi gli interventi previsti: Giorgio Mancinelli dell’Università del Salento relazionerà sullo screening  della biodiversità ittica; Domenico Petruzzelli del Politecnico di Bari, parlerà di tecniche innovative di acquisizione di immagini e video per l’individuazione delle fasi di muta di invertebrati acquatici.

Ancora, Elena Manini del CNR – IRBIM si occuperà del monitoraggio del microbiota associato alle principali specie ittiche della laguna di Lesina; Tommaso Scirocco, altro ricercatore del CNR-IRBIM, relazionerà sul mantenimento in vivo del bycatch e del conseguente rilascio; Irene Prete dell’Università del Salento si occuperà delle ricadute economiche sul territorio e sulle imprese; Daniel Li Veli del CNR –IRBIM, ci farà conoscere gli attrezzi da pesca selettivi, Matteo Francavilla dell’Università degli Studi di Foggia spiegherà come avviene la bioraffineria per la valorizzazione del bycatch,mentre Loredana Alfarè (CNR-ISMAR), ci parlerà delle attività di disseminazione e il coinvolgimento degli stakeholders. 

Il progetto Catch Up Fish intende introdurre nuove conoscenze e tecniche di cattura efficaci, mirate alla riduzione degli scarti da pesca, riducendo l'impatto delle attività di pesca sull'ambiente lagunare. L'altro importante obiettivo è quello di redigere  una proposta di regolamento regionale della pesca nelle acque interne della laguna di Lesina per assicurare lo sfruttamento sostenibile delle risorse biologiche vive. I lavori del convegno saranno aperti dai saluti istituzionali del sindaco di Lesina, Roberto Cristino, dal direttore del CNR IRBIM, Gian Marco Luna, e dai dirigenti della Regione Puglia, Aldo di Mola e Domenico  Campanile.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mazzi di fiori, lacrime e dolore per Teresa, Miriana e Valentina (il Comune penserà ai funerali): città incredula per l'insano gesto di Ciro

  • Macabra scoperta nel Foggiano: recuperato un corpo carbonizzato dentro un'auto, vittima di un incidente stradale

  • Arrestati Angelo e Napoleone Cera: sono accusati di concussione

  • Maxi furto nel caveau dell'Unicredit a Foggia: svaligiate 300 cassette di sicurezze ma non ci sarà nessun colpevole

  • Coro ai diffidati e 'Quarta Mafia', Pio e Amedeo sbottano: "Ci siamo rotti le palle della facilità di giudizio sulla nostra terra"

  • "Addio Costanzo", il dirigente medico del Pronto Soccorso sempre al servizio dei pazienti: "Era un professionista esemplare"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento