Ospedali Riuniti, l’assessore Cavaliere esalta le eccellenze della sanità foggiana

Pippo Cavaliere: “Una recentissima esperienza personale mi ha confermato che la nostra città dispone di eccellenze e professionalità, che non sono inferiori a nessuno”

Pippo Cavaliere

Nelle molteplici vesti di soggetto impegnato nel mondo delle professioni, del volontariato e, per ultimo, della pubblica amministrazione, si è andato consolidando in me il convincimento che la nostra città è spesso poco incline a valorizzare ed a riconoscere i giusti meriti alle grandi intelligenze e le elevate professionalità dei nostri concittadini. Mostriamo invece una certa  propensione a sminuire ciò che di buono siamo in grado di fare e spesso ad esaltare ed enfatizzare, oltre misura, le cose che non vanno. Eppure credere fino in fondo nelle proprie capacità é la strada più giusta per risalire la china e restituire alla nostra città la dignità che merita.

Ed una recentissima esperienza personale mi ha confermato che la nostra città dispone di eccellenze e professionalità, che non sono inferiori a nessuno. Alcuni mesi fa mia moglie é stata vittima di un grave incidente stradale ed è stata condotta agli Ospedali Riuniti di Foggia in condizioni molto critiche. Qui é stata sottoposta ad un lungo e delicato intervento chirurgico, eseguito dal Prof. Gaetano Merlicco, direttore del reparto di neurochirurgia,e successivamente é stata affidata alle cure del Prof. Maurizio Ranieri, direttore del reparto di riabilitazione.

In considerazione della gravi conseguenze che l'incidente avrebbe potuto comportare, abbiamo ritenuto, per una maggiore tranquillità, chiedere un conforto a medici e strutture ospedaliere, notoriamente ritenuti al top della sanità italiana ed europea. Ebbene il responso é stato univoco: l'intervento chirurgico ha rasentato la perfezione e non sarebbe stato possibile fare di meglio, mentre la riabilitazione é stata avviata nel rispetto dei protocolli più moderni ed adatti al caso.

Ho ritenuto giusto rendere nota questa vicenda, per ricordare a noi tutti di quanta ricchezza, umana e professionale, dispone la nostra città, e nel caso in questione  l'Azienda Ospedaliera OORR di Foggia, di cui ne dobbiamo essere profondamente orgogliosi e soprattutto per ricordare ai nostri valenti giovani che anche qui da noi c'è spazio per esprimere capacità e competenze.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, ordinanza di Emiliano sulle scuole: da lunedì sospese le lezioni in presenza per le ultime tre classi

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • 423 contagiati a Foggia, Landella firma l'ordinanza: vie e piazze della movida "chiuse" dopo le 21 nel fine settimana

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • E' morto Dario Montagano: l'imprenditore sanseverese trovato senza vita in giardino

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento