Foggia, associazioni e cittadini a confronto: "Ci incontriamo per la città"

Il documento programmatico redatto dalle associazioni contiene la descrizione delle attività di ognuna e le proposte progettuali che in un futuro si potrebbe pensare di concretizzare

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di FoggiaToday

Questa mattina, nella Sala Rosa del Palazzetto dell'Arte, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del documento programmatico frutto del progetto denominato "Incontriamoci per la città: associazioni e cittadini a confronto", che ha visto attivamente coinvolte 21 associazioni cittadine, che operano in settori differenti tra loro. L'idea progettuale è partita dall'Associazione Qualità della Vita.

A presentare alla stampa l'iter operativo è stato l'avvocato Luigi Miranda, presidente dell'AQV, che ha detto: "Questo progetto ha dimostrato chiaramente che i cittadini vogliono intervenire in maniera diretta ed in prima linea nelle attività sociali. Le risultanze di oggi sono il frutto di 5 mesi di intenso lavoro, condotto facendo squadra ed in maniera assolutamente concorde. I lavori sono partiti dal convegno dello scorso 29 ottobre, che ha dato modo alle associazioni di esprimere la propria opinione su tematiche importanti che interessano la nostra città e che quotidianamente toccano con mano nelle loro attività associative e di volontariato. Le associazioni spesso svolgono un ruolo di sussidiarietà su questioni ove le istituzioni sono sempre più silenti - ha continuato Miranda - Da questo progetto è emerso un verbo 'aggregarsi', che va coniugato con convinzione se si intendono raggiungere obiettivi importanti per lo sviluppo della nostra collettività, perché le problematiche non possono essere affrontate da soli, ma facendo squadra ed aggregazione, con spirito costruttivo"

Sono intervenuti poi alcuni rappresentanti che hanno fornito il loro punto di vista sul progetto: Tiziana De Nisi, presidente di 'Le ragioni del Cuore', Ines Panessa di 'Via le mani dagli occhi', Flora Bozza vicepresidente di 'Agorà', Mattia D'Emilio, presidente di 'Famiglie Numerose', Fabio Daniele della 'Fism', l'avv. Giuseppe Potenza di 'Adiconsum', Saverio Santoro '2P Scuola', Rosaria Prencipe, presidente 'ConArt' e Luigi Colapietro 'Ipogei'.

Le associazioni coinvolte operano in settori differenti tra loro: il volontariato, la disabilità, il lavoro, la giustizia, la solidarietà, la cultura ecc. ma hanno condiviso le esperienze di ognuna, le difficoltà, le piccole e grandi battaglie da affrontare quotidianamente.

Tutti concordi nel sostenere che l'associazionismo può e deve assurgere a vero e proprio punto di riferimento per la cittadinanza; che siano esse realtà culturali o di volontariato, con la loro libertà di opinione e azione entrano in contatto con situazioni difficili e problemi anche gravi da fronteggiare. Queste sono a conoscenza delle esigenze dei cittadini e del territorio e sono in grado di coinvolgere ed accogliere, senza limiti di alcun tipo, tutti coloro che vogliano entrare a farne parte. Sono sempre state un alveo importante per proporre alternative valide e libere, soprattutto da condizionamenti partitici.

Il documento programmatico redatto dalle associazioni contiene la descrizione delle attività di ognuna e le proposte progettuali che in un futuro si potrebbe pensare di concretizzare. Il progetto ha portato insomma alla luce un humus ricco di impegno sociale e civico che spesso rimane silente.

E' necessario quindi incontrarsi, confrontarsi, elaborare insieme progetti, strategie di azione ed interventi capaci di innescare collaborazioni su larga scala, per sfruttare la quantità immensa di risorse a disposizione, per procedere ad una lettura d'insieme dei bisogni, intercettando il disagio prima che diventi emergenza sociale, e le criticità prima che diventino cronicità! Mai come in questo periodo di crisi il ruolo delle associazioni di volontariato assume un valore ancora più importante, di qui la convinzione che il futuro della città sia sempre più in mano ad esse.

Le realtà associative che hanno aderito sono: Ual, Agorà, Aiga, Attratti dall'Arte, Avo, Avvocati di Strada, Comitato Via Arpi, 2P Scuola, FAI Regione Puglia, Famiglie Numerose, Fism, Fratelli della Stazione, Associazione Ipogei Foggia, Le Ragioni del Cuore, Via le Mani dagli Occhi, Acsi Foggia, Codici, Adiconsum, ArcheoClub Italia, ConArt, Le Crune, OfficinaMusicale.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento