Gal Meridaunia al tavolo con le grandi città: il modello di sviluppo dei Monti Dauni piace all'Europa

Selezionato come buona pratica di sviluppo rurale alla 18esima settimana Europea delle regioni e delle Città prevista ad ottobre a Bruxelles. Meridaunia sarà tra i 500 partners selezionati in tutta Europa per organizzare un workshop su come potenziare la partecipazione attiva dei cittadini e delle istituzioni locali

Meridaunia sarà tra i 500 partners selezionati in tutta Europa per organizzare un workshop su come potenziare la partecipazione attiva dei cittadini e delle istituzioni locali e su come impegnarsi a lavorare in rete per costruire una Strategia di Sviluppo Locale concreta. È la prima volta che un territorio rurale, interno e marginale come i Monti Dauni, rappresentati quindi dal GAL Meridaunia, prende parte ad un evento così importante in ambito europeo e si siede, insieme alle più grandi città e regioni europee, ad un tavolo di lavoro per portare la propria esperienza in tema di sviluppo locale e tracciare le linee delle politiche di coesione che nei prossimi anni saranno attuate in Europa. Il modello di sviluppo del territorio, presentato da Meridaunia e selezionato dal Comitato della Settimana Europea delle Regioni e delle Città, è quello del CLLD che l’Agenzia di Sviluppo dei Monti Dauni sta attuando in questa programmazione (2014-2020) e che può essere ritenuta una strategia funzionale all’attivazione di progetti con risorse provenienti da diversi fondi europei che, quindi, consentono ai progetti stessi di avere una maggiore forza attuativa. 

Il metodo Clld si basa su un altro approccio, quello 'Leader' (acronimo di “Liason Entre Action de Developement de l’Economie Rurale” - collegamento tra le azioni di sviluppo ell’economia rurale -). Il Leader identifica una metodologia di sviluppo locale che consente agli attori che operano sul campo, ovvero sui territori rurali, di indicare le linee di sviluppo sfruttandone il potenziale endogeno. L’approccio Leader è diventato ormai uno strumento convenzionale della politica di sviluppo rurale. Nato nel 1989 come iniziativa Comunitaria, e giunto alla sua quinta programmazione, prevede la realizzazione di un Piano di Azione Locale (Pal) elaborato attraverso la costituzione di un partenariato pubblico-privato. L’approccio si basa proprio sulla costituzione a livello locale di un gruppo di azione, formato da quei soggetti che sul territorio operano per la valorizzazione locale (enti locali, organizzazioni professionali, associazioni e consorzi), che danno vita ad una società, la quale elabora un progetto pluriennale e ottiene un finanziamento dalla Comunità Europea. Nel periodo di programmazione 2014-2020, il metodo 'Leader' è stato esteso ad altri tre fondi europei, assumendo la denominazione più generale di 'Sviluppo locale di tipo partecipativo' (Clld).
I fondi interessati sono: 1. Il Fondo europeo per gli affari marittimi e la pesca (Feamp); 2. Il Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr); 3. Il Fondo sociale europeo (Fse).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La Settimana europea delle regioni e delle città 

È il più grande evento annuale con sede a Bruxelles dedicato alla politica regionale. All'inizio di ottobre, oltre 9 000 partecipanti, tra cui oltre 1000 oratori provenienti da tutta Europa e non solo, si riuniscono a Bruxelles per un programma di oltre 300 sessioni di lavoro, mostre ed eventi di networking sullo sviluppo regionale e locale. Il programma viene adattato ogni anno al contesto specifico dell'agenda dell'UE. I temi dell’edizione 2020 sono: Europa verde, Coesione e cooperazione, Coinvolgimento dei cittadini. La Settimana europea delle regioni e delle città è organizzata congiuntamente dal Comitato europeo delle regioni (CdR) e dalla direzione generale della Politica regionale e urbana della Commissione europea (Dg Regio)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scandalo a luci rosse nella Caritas di Foggia. Sacerdote filmato durante atti sessuali e minacciato, nei guai due persone

  • Maxi contagio da festa in famiglia. L'Asl Foggia: "Si tratta di circa la metà dei nuovi contagi in Capitanata"

  • Elicottero sorvola Foggia: raffica di perquisizioni, forze dell'ordine a caccia di armi e droga

  • 25 infermieri contagiati, "un vero e proprio bollettino di guerra". L'ultimo caso registrato a Foggia due giorni fa

  • Uomo sparisce nel nulla: di lui non si hanno più notizie da venerdì, era andato da Peschici a Termoli con un amico

  • Aumentano i contagi a Foggia: vietato bere all'aperto e mascherine obbligatorie tutti i giorni (anche in zona Stazione)

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento