rotate-mobile
Lunedì, 26 Settembre 2022
Economia

Accelerata per la 'Cittadella della Giustizia': l'opera da 70 milioni è una "opportunità che Foggia non può perdere"

La parlamentare Giuliano 'sentinella' del progetto di ampliamento del Palazzo di Giustizia. Di recente ha interloquito con la commissaria straordinaria

Presto potrebbe essere pronto un cronoprogramma di massima a Palazzo di Città per il progetto della Cittadella della Giustizia di Foggia. La deputata del Movimento 5 Stelle Carla Giuliano, proprio in questi giorni, ha interloquito con la commissaria straordinaria Marilisa Magno. Le ha riferito che "nel breve tempo dovrebbe essere in grado di redigere una sorta di road map".

Da quando è stata eletta, la parlamentare segue da vicino la vicenda. "Mi sta particolarmente a cuore, visto che abbiamo ottenuto un finanziamento e sarebbe un peccato non sfruttarlo al meglio". Parla dei 70 milioni di euro per l'ampliamento dell'attuale Palazzo di Giustizia già stanziati.

"Ho esposto alla commissaria la situazione che ovviamente conosceva molto bene e, soprattutto, la necessità di accelerare il più possibile proprio per sfruttare, in tempi quanto più possibili brevi, questo finanziamento - fa sapere la deputata - Mi ha assicurato che lei sta facendo di tutto per accelerare perché conviene che questa è una opportunità che effettivamente la città di Foggia non può perdere".

Conferma che la tecnostruttura sta procedendo alle verifiche catastali e alla redazione delle relazioni di stima al fine di quantificare le indennità di esproprio delle particelle intestate a terzi interessate dall'intervento. L'onorevole Giuliano, dal canto suo, ha rassegnato la propria disponibilità a tutti gli interlocutori, compresa l'Agenzia del Demanio, per organizzare un eventuale tavolo tecnico con tutti gli enti interessati o per intercedere a livello ministeriale. Per il momento, pare stia filando tutto liscio.

L'Agenzia del Demanio si attiverà per la progettazione quando il Comune di Foggia avrà concluso le procedure di esproprio, nella speranza che non intervengano contenziosi.

La parlamentare ha visionato una bozza del progetto, quello che ha convinto il ministero a finanziare l'opera. "L'ampliamento - conferma Carla Giuliano - riguarderà la zona che si trova attualmente dietro all'attuale tribunale e lì dovrebbe sorgere un nuovo complesso, poi ovviamente aspetteremo la progettazione definitiva per capire di preciso come si articolerà".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accelerata per la 'Cittadella della Giustizia': l'opera da 70 milioni è una "opportunità che Foggia non può perdere"

FoggiaToday è in caricamento