Cronaca Centro - Piazza Giordano / Via Pepe Gabriele

“Le banconote possono essere false”: anziana ci casca, in via Pepe si consuma la truffa

Una signora ha bussato alla porta di una 76enne e sulla scorta dell’entrata in vigore delle nuove banconote da 10 euro ha chiesto alla vittima di analizzarle. Poi è fuggita con l’intera pensione

Probabilmente, hanno cavalcato l’onda lunga della notizia dell’entrata in circolazione delle nuove banconote da 10 euro. Un alibi perfetto per mandare in confusione e truffare una anziana donna di Foggia, cui è stata portata via l’intera pensione e quella del marito. E’ quanto accaduto nella mattinata di ieri, in via Gabriele Pepe, a Foggia, dove alle 11.30 circa, una donna ben vestita e curata, dall’aria professionale e senza particolari inflessioni dialettali, ha bussato alla porta di una donna 76 anni che vive in casa con il marito allettato a causa di problemi di salute.

Dopo essersi presentata, la donna ha chiesto di visionare le banconote in possesso della vittima per verificarne la validità, strumentalizzando l’entrata in vigore della nuova banconota. Una ‘teoria’ così convincente che ha portato la donna a sottoporre all’esperta tutto il denaro presente in casa - circa 1800 euro – equivalente alla sua pensione, quella del marito e altro denaro contante per piccole spese.

La donna ha analizzato le banconote con fare esperto, fino a quando il marito allettato non ha richiamato la moglie nella camera da letto per chiedere cosa stesse accadendo in salotto. Una manciata di secondi durante i quali la donna ha potuto agguantare tutto il denaro in visione e fuggire indisturbata. Sull’accaduto, sono in corso le indagini degli agenti della sezione volanti di Foggia

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Le banconote possono essere false”: anziana ci casca, in via Pepe si consuma la truffa

FoggiaToday è in caricamento