Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Candelaro / Via Francesco Paolo Saggese

Si spaccia per 'parrucchiera a domicilio' e truffa anziana: via con soldi e gioielli

E' accaduto nel primo pomeriggio di ieri, in una abitazione al primo piano di una palazzina in via Saggese, in zona Candelaro, a Foggia. La vittima è una donna di 77 anni, derubata di 800 euro, un postamat e monili in oro

Si è spacciata per la nipote della signora del piano superiore. E’ entrata in casa proponendosi come parrucchiera a domicilio e, dopo aver carpito la fiducia di una anziana di 77 anni, le ha portato via circa 800 euro in contanti, un postamat e alcuni gioielli in oro.

E’ accaduto nel primo pomeriggio di ieri, in una abitazione al primo piano di una palazzina in via Saggese, in zona Candelaro, a Foggia. Secondo quanto ricostruito, erano da poco passate le 15.30 quando la donna si è presentata a casa dell’anziana. La vittima non era sola in casa: con lei vi era il marito, di sei anni più grande, che riposava.

La truffatrice, una ragazza di età compresa tra i 20 e i 25 anni, si è spacciata per la nipote di una conoscente della vittima, è riuscita ad entrare in casa e ha chiacchierato con la stessa proponendosi come parrucchiera di fiducia. Ad un certo punto, la stessa ha chiesto all’anziana di poter prendere la sua borsa, lasciata all’ingresso. Una scusa banale, grazie alla quale la donna ha avuto modo di asportare denaro e gioielli presenti in casa.

Intascato il maltolto, la donna ha salutato ed è andata via. L’anziana ha visto la ragazza dalla finestra di casa entrare in un’auto beige che la stava aspettando in strada, per poi allontanarsi a forte velocità. Un particolare che ha destato sospetti: così la 77enne si è accorta dell’inganno e del furto subito. Sotto shock, ha allertato il marito e ha telefonato al figlio che ha lanciato l’allarme alla polizia.

Alla polizia, la vittima ha fornito un preciso identikit della truffatrice: una donna di età compresa tra i 20-25 anni, alta circa 1,65, corporatura esile, italiana, capelli neri lunghi fino alla spalla, con problemi di udito e con un difetto di pronuncia (la cosiddetta “erre moscia”). La donna indossava un giubbotto nero e un pantalone nero, abbigliamento abbastanza anonimo, ed è poi fuggita a bordo di una berlina di colore beige.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si spaccia per 'parrucchiera a domicilio' e truffa anziana: via con soldi e gioielli

FoggiaToday è in caricamento