rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca Lucera

"Bomba ecologica" vicino Lucera: le polveri d’alluminio nel servizio di Striscia

Sopralluogo di Fabio e Mingo a tre chilometri dalla città federiciana dove una volta sorgeva la raffineria Alghisa

Polvere grigia contenuta in un barattolo targato “Veleni di Puglia”. E’ l’incipit del servizio tv di Fabio e Mingo andato in onda su “Striscia La Notizia” nella puntata del 18 gennaio. Quella degli inviati del programma satirico di Ricci è la polvere di metallo altamente nociva e inquinante che si trova a tre chilometri da Lucera sulla Statale che la collega al capoluogo dauno.

Striscia la Notizia a Lucera: foto "Bomba ecologica" Alghisa

Percorrendola, dall’interno delle auto in corsa, si possono notare montagne di metalli accatastati dove una volta sorgeva la raffineria Alghisa. Da 2004 ad oggi non è cambiato nulla ed è tutto come prima. In quel posto si lavoravano gli scarti di metalli provenienti da tutto il mondo e che una volta fusi venivano rivenduti alle aziende automobilistiche.

VIDEO BOMBA ECOLOGICA A LUCERA

Sono ancora lì, nonostante siano passati quasi dieci anni, anche centinaia di sacchi di alluminio alla mercé di tutti, esposti al sole e alle intemperie. Quella ex fabbrica, che i carabinieri del Nucleo Operativo Ecologico definirono una vera e propria bomba ecologica costituita da cumuli di rifiuti speciali pericolosi, polveri di alluminio, scorie saline e sostanze altamente inquinanti, deve essere ripulita, perché in caso di contatto prolungato, quelle polveri potrebbero avere, secondo alcuni studi, effetti negativi sui polmoni e provocare malattie neurodegenerative

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Bomba ecologica" vicino Lucera: le polveri d’alluminio nel servizio di Striscia

FoggiaToday è in caricamento