rotate-mobile
Martedì, 25 Giugno 2024
Cronaca

Sgomberi in corso a Foggia: liberati altri tre alloggi occupati abusivamente

Le attività in corso in viale Degli Aviatori, via De Lillo e via Forcelli. Il prefetto Valiante: "Da novembre, restituiti alla collettività 20 alloggi"

“Altri 3 alloggi pubblici restituiti al circuito della legalità e agli aventi diritto”. Lo annuncia la prefettura di Foggia, che prosegue con il piano di sgomberi degli alloggi di edilizia residenziale pubblica da anni occupati illecitamente da soggetti non aventi titolo e legati ad ambienti malavitosi e a organizzazioni criminali locali.

Questa mattina le operazioni di sgombero - tuttora in corso - hanno interessato ulteriori 3 alloggi di edilizia residenziale popolare di proprietà dell’Arca Capitanata, occupati sine titulo da altrettanti nuclei familiari, in via degli Aviatori, via Forcella e via De Lillo, nella città di Foggia.

“Compiacimento e soddisfazione per lo straordinario impegno profuso nelle delicate operazioni di questa mattina”, spiega il prefetto Maurizio Valiante, che sta attuando “concretamente il piano complessivo di contrasto del fenomeno delle occupazioni abusive nella città di Foggia e di recupero del patrimonio immobiliare pubblico fino ad ora occupato abusivamente”.

I risultati conseguiti attraverso questa importante e condivisa strategia di azione che continua ad affermarsi sul territorio di Foggia da parte delle forze di polizia confermano l’incessante impegno delle istituzioni per il ripristino della legalità, in primo luogo nell'interesse della collettività - ha aggiunto il prefetto - che ha evidenziato che “con l’operazione in corso questa mattina sono ben 20 gli alloggi pubblici occupati abusivamente e liberati a partire dallo scorso mese di novembre”.

“Dobbiamo continuare - ha rimarcato il prefetto - con queste doverose operazioni di alta valenza etico-sociale, finalizzate a riaffermare in maniera ferma e determinata i valori di legalità evidentemente lesi per troppo tempo sul territorio di Foggia, e al contempo a restituire al patrimonio pubblico beni immobili che possano essere messi a disposizione dei tanti cittadini effettivamente bisognosi, attesa la grave emergenza abitativa che vive questo territorio”, conclude.

Il piano degli sgomberi è stato rinnovato e meglio strutturato con il 'Patto della Sicurezza' sottoscritto lo scorso 6 febbraio, a Foggia, alla presenza del Ministro Piantedosi, in visita a Foggia. Il documento resterà in vigore per i prossimi due anni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgomberi in corso a Foggia: liberati altri tre alloggi occupati abusivamente

FoggiaToday è in caricamento