Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca San Severo

Detenuti in cella col cellulare pronto all'uso: scatta il blitz della penitenziaria al carcere di San Severo

L'attività è stata messa a segno questa mattina. Il mezzo di comunicazione è stato individuato grazie all’acume di due assistenti capo coordinatori di polizia penitenziaria. Il plauso del Sinappe

Un telefono cellulare, completo di sim e carica batterie, perfettamente funzionante, è stato ritrovato questa mattina all'interno di una cella del carcere di San Severo. Il mezzo di comunicazione è stato individuato grazie all'acume di due assistenti capo coordinatori di polizia penitenziaria.

L'attività è stata messa a segno questa mattina: senza l'ausilio di strumentazione tecnologia, senza soffiata alcuna, ma solo grazie all'abilità data da una lunga esperienza sul campo, il nascondiglio non è sfuggito allo sguardo attento dei due colleghi, che hanno provveduto nell'immediato a sottrarre alla disponibilità dei detenuti l'oggetto non consentito e di certa pericolosità per l'ordine e la sicurezza.

Sul punto, Annalisa Santacroce, segretario generale aggiunto del Si.N.A.P.Pe "esprime viva soddisfazione per l'acume dimostrato e auspica da parte della direzione l'istruttoria del fascicolo per il conferimento di idoneo riconoscimento ministeriale". Solo pochi giorni fa, un'altra operazione analoga è stata messa a segno nel reparto 'Alta Sicurezza' del carcere di Foggia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuti in cella col cellulare pronto all'uso: scatta il blitz della penitenziaria al carcere di San Severo

FoggiaToday è in caricamento