Rapinò banca CA.RI.ME. a Lucera, colpo fruttò 100mila euro: le foto

Nell'agosto 2010 entrò nella CA.RI.ME. di via IV novembre e minacciò un dipendente con un coltello. Fuggì via con un plico consegnato pochi minuti prima dagli agenti di un portavalori

Una foto del rapinatore

Sono ancora in corso le indagini avviate per individuare l’autore della rapina che la mattina del 2 agosto del 2010 è entrato nella banca CA.RI.ME. di via IV novembre e ha portato via 100mila euro.

Ha agito da solo, in pieno giorno e con estrema freddezza. Ha raggiunto l’istituto di credito a bordo di uno scooter scuro di grossa cilindrata, è entrato a volto scoperto e si è diretto alle case dove con un coltello ha minacciato il cassiere costringendolo a consegnare un plico con i soldi consegnato pochi minuti prima da personale della ditta portavalori che abitualmente serviva quella banca all'epoca dei fatti.

L'intera azione è stata interamente ripresa dalle telecamere di sicurezza che hanno filmato sia l'ingresso che la successiva azione posta in essere dal rapinatore.

Le indagini svolte finora dai carabinieri di Lucera e coordinate dalla locale Procura della Repubblica non hanno ancora consentito di identificare il responsabile della rapina, nonostante l’analisi delle immagini del sistema di videosorveglianza abbia consentito di isolare alcuni fotogrammi nei quali è ben visibile il volto del malvivente, il quale, allo stato, non risulta noto agli inquirenti. Motivo, questo, che lascia supporre che il ragazzo non sia originario della provincia di Foggia.  

Alto circa 1.70, di corporatura normale, sicuramente italiano e quasi certamente pugliese, nel corso della rapina indossava dei pantaloni ed una maglietta tipo T-shirt entrambi di colore scuro, scarpe da ginnastica e occhiali tipo Ray-Ban.   

Al fine acquisire nuove informazioni utili alla sua identificazione, la Procura ha autorizzato la pubblicazione dei fotogrammi Pertanto, chiunque fosse in possesso di informazioni utili è invitato a comunicarle, anche in forma anonima, al numero di emergenza 112.

 

 

 

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Blitz antimafia a Foggia. Smantellato traffico di droga: 16 arresti, tra cui uomini della 'Società'

  • Coronavirus, l'avanzata dei contagi preoccupa la Puglia: "Si deve uscire solo per lavorare, istruirsi o altre gravi necessità"

  • Ecco la bozza del nuovo Dpcm: bar e ristoranti chiusi alle 18. Stop a palestre e piscine

  • Smantellata organizzazione mafiosa: 48 arresti nel blitz 'Gran Carro', misure cautelari anche in provincia di Foggia

  • La 'Società Foggiana' messa spalle al muro: 16 arresti. Duro colpo al narcotraffico della rete criminale del 'Primitivo'

  • Coronavirus, altri 13 morti in Puglia: i nuovi contagi sono 772

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento