Foggia: raccomandate inesitate, ora c’è anche lo sportello di via Testi

Graziella Bertacchi, responsabile delle Poste Italiane, invita i foggiani a utilizzare i servizi 'Chiamami' e 'Dimmi quando'. Mongelli: "Ci sono le condizioni per innovativi spazi di collaborazione"

Mappa degli sportelli postali

“Comune di Foggia e Poste Italiane intensificheranno la collaborazione operativa per migliorare il servizio offerto alla cittadinanza”. E’ quanto afferma il sindaco Gianni Mongelli all’esito dell’incontro, svoltosi questa mattina a Palazzo di Città, con una qualificata rappresentanza della Direzione regionale e provinciale della società composta da: Graziella Bertacchi, Responsabile Area Logistica Territoriale Sud 1 (Puglia e Basilicata), Maurizio Tortosa, Responsabile Area Manager 1 per il territorio di BA/BT/FG, Adelmo Morellina, Responsabile del CDM di Foggia, e Giuseppe Erario, Responsabile della Filiale di Foggia. All’incontro ha partecipato anche il consigliere comunale, Pasquale Dell’Aquila, primo firmatario dell’ordine del giorno, approvato all’unanimità, sui disagi prodotti dalla concentrazione del ritiro della posta inesitata nei soli uffici di via Motta della Regina.

L’arrivo in Comune dei dirigenti di Poste Italiane è stato preceduto dalla notizia dell’attivazione di un altro ufficio per il ritiro delle raccomandate non consegnate a domicilio, in via Testi, presso cui dovranno rivolgersi i residenti nell’area Sud della città, corrispondente al codice di avviamento postale 71122 (vedi cartina). Sarà uno sportello dedicato esclusivamente a questo servizio, in cui opererà personale specializzato al fine di garantire una più efficace erogazione del servizio stesso. Gli uffici di via Motta della Regina e di via Testi saranno aperti dal lunedì al venerdì dalle ore 8.00 alle ore 19.00 e il sabato dalle ore 8.00 alle ore 13.00.

La Dott.ssa Bertacchi, nel confermare la disponibilità a ricercare soluzioni capaci di esprimere sempre maggiore qualità per il servizio, sottolinea che lo stesso è altresì affiancato dagli ulteriori servizi offerti alla clientela, in particolare i servizi di “consegna personalizzata al destinatario”, quali il servizio “Chiamami” che consente al cliente di concordare con Poste Italiane un secondo tentativo di consegna a domicilio, dal lunedì al venerdì, compreso il pomeriggio, ed anche nella giornata del sabato, piuttosto che il servizio “Dimmi Quando” per ricevere la corrispondenza a firma nel giorno della settimana più comodo al destinatario. Nel caso in specie per la città di Foggia, nel tener conto delle caratteristiche del territorio, la soluzione proposta consente di conciliare gli aspetti tecnici-organizzativi con le esigenze della clientela.

“Ho molto apprezzato la rapidità e l’efficacia della risposta offerta alle legittime rimostranze dei cittadini ed all’iniziativa istituzionale del Consiglio comunale e dell’Amministrazione comunale – commenta il sindaco – ed ho riscontrato la volontà di venire incontro alle esigenze della comunità foggiana. Sono convinto ci siano i margini per trovare innovativi e produttivi ambiti di collaborazione, che esploreremo con l’obiettivo di migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus più sfuggente, in Puglia "il tracciamento salta" ma il sistema sanitario regge: non si escludono singoli lockdown

  • Covid, verso il nuovo Dpcm: coprifuoco tra le 22 e 23. Rischiano la chiusura parrucchieri, estetisti, cinema e teatro

  • "Che ore sono?", poi scatta la violenza: in cinque aggrediscono ragazzo in centro. "Togli la mascherina quando parli con noi"

  • In serata il nuovo Dpcm Conte: stretta sulla movida e ipotesi coprifuoco. A rischio sport dilettantisti, cinema e teatro

  • Coronavirus, quattro 'zone rosse' e 5 amaranto in Capitanata. Focolai rsa e covid-positivi in più della metà dei comuni

  • Coronavirus: sfondata quota 350 contagiati in un giorno in Puglia. I nuovi positivi in Capitanata sono 89

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
FoggiaToday è in caricamento