Domenica, 14 Luglio 2024
Cronaca Zapponeta

Droga lanciata dal balcone, domiciliari 'separati' per la coppia dello spaccio che chiede il patteggiamento

L'udienza è stata fissata a metà maggio: il legale della coppia, avv. Umberto Bulso chiederà per i suoi assistiti rispettivamente 4 anni per lui e 3 anni e 6 mesi per la compagna 

Domiciliari 'separati' per la coppia di Zapponeta - lui 30enne, lei di qualche anno più giovane, entrambi incensurati - arrestata dagli uomini della guardia di finanza, con l'accusa di aver messo su un giro di spaccio di stupefacenti, con la droga che veniva, a volte, ceduta direttamente con il 'lancio' dal balcone. 

Nella giornata di ieri, la gip Margherita Grippo ha, infatti, concesso i domiciliari anche al compagno della donna (lei era già ai domiciliari perchè mamma di un bambino piccolo), ma in un'abitazione diversa. Questo in vista dell'istanza di patteggiamento avanzata dal legale della coppia, l'avvocato Umberto Bulso, con il consenso della pm, Anna Landi. 

L'udienza per il patteggiamento è stata fissata a metà maggio: nel dettaglio, verranno chiesti 4 anni per lui e 3 anni e 6 mesi per la compagna. In sede di interrogatorio di garanzia, i due si avvalsero della facoltà di non rispondere (ma con spontanea dichiarazione di ammissione degli addebiti). 

L’indagine, lo ricordiamo, è partita da un sequestro di stupefacente eseguito nei mesi scorsi a carico dell’uomo, durante un controllo stradale. Da tale circostanza, le fiamme gialle - coordinate dalla procura di Foggia - hanno avviato una complessa attività di indagine, basata su intercettazioni e videoriprese che hanno acclarato il flusso di spaccio ‘domiciliare’.

A riscontro di tale ipotesi investigativa, ci sarebbero i sequestri eseguiti a carico dei clienti e il contenuto delle captazioni ambientali e telefoniche. L’ordine dello stupefacente (cocaina o marijuana, per cui la coppia si riforniva nelle piazze di Cerignola) avveniva per telefono, secondo un codice criptico; l’acquirente, quindi, lasciava il denaro pattuito nella cassetta della posta della coppia, mentre lo stupefacente veniva consegnato dal balcone: “Passa che te la lancio” (continua a leggere)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga lanciata dal balcone, domiciliari 'separati' per la coppia dello spaccio che chiede il patteggiamento
FoggiaToday è in caricamento