Omicidio Rizzi: interrogatori, stub e perquisizioni

Non sono gravi le condizioni del conducente della Ford Fiesta. Giosuè Rizzi, storico boss degli anni Ottanta e Novanta, è stato ucciso in via Napoli. Indagini concentrate sui clan della mafia foggiana

Omicidio Rizzi

Non sono gravi le condizioni di C.B., il 52enne colpito da due colpi d'arma da fuoco all’addome che era alla guida della Ford Fiesta, l’auto crivellata di bossoli calibro 9x21 e teatro del primo omicidio del 2012 in provincia di Foggia.

E’ mistero sull’uccisione dello storico boss foggiano degli anni Ottanta e Novanta, detto “Il Papa, avvenuto intorno alle 13.15 in via Napoli. Per ora non si fanno ipotesi sul movente.

Quasi sicuramente l’auto è stata affiancata da una motocicletta con a bordo una o due persone e probabilmente l’obiettivo non era soltanto Rizzi, tant’è che l’auto risulta raggiunta dai bossoli su entrambi i lati. Gli inquirenti stanno ora concentrando le indagini tra i clan della mafia foggiana anche se Rizzi negli ultimi anni non è mai comparso in alcuni dei blitz delle forze dell’ordine.

Gli agenti della Squadra Mobile della questura di Foggia, che conducono le indagini coordinate dal pm Luciana Silvestris, stanno proseguendo senza sosta. A quanto si è saputo, finora sono state sei le persone che sono state sottoposte allo stub; numerose le perquisizioni fatte nelle abitazioni e nei luoghi frequentati da esponenti della criminalità locale; una decina le persone ascoltate dagli investigatori.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

MAPPA DEGLI OMICIDI CLICCA QUI


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terribile incidente sulla Statale 16: tir si ribalta a pochi chilometri da Foggia, un morto e un ferito

  • Coronavirus, piccola impennata di contagi nel Foggiano: 10 nuovi casi. Calano i positivi in Puglia

  • Si torna a ballare in Puglia: verso la riapertura di club e discoteche all'aperto

  • Covid: nove dei 10 contagi sono del focolaio di Torremaggiore. Tre ricoverati e 83 persone in quarantena

  • Il gruppo Amadori vende azienda del Foggiano per 30 milioni. I nuovi proprietari sono le 'Fattorie Garofalo' di Capua

  • Locale sovraffollato, multa e 5 giorni di chiusura dopo 70 giorni di stop forzato. Titolari si scusano: "Situazione ingestibile"

Torna su
FoggiaToday è in caricamento