menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Omicidio Rizzi

Omicidio Rizzi

Omicidio Rizzi: interrogatori, stub e perquisizioni

Non sono gravi le condizioni del conducente della Ford Fiesta. Giosuè Rizzi, storico boss degli anni Ottanta e Novanta, è stato ucciso in via Napoli. Indagini concentrate sui clan della mafia foggiana

Non sono gravi le condizioni di C.B., il 52enne colpito da due colpi d'arma da fuoco all’addome che era alla guida della Ford Fiesta, l’auto crivellata di bossoli calibro 9x21 e teatro del primo omicidio del 2012 in provincia di Foggia.

E’ mistero sull’uccisione dello storico boss foggiano degli anni Ottanta e Novanta, detto “Il Papa, avvenuto intorno alle 13.15 in via Napoli. Per ora non si fanno ipotesi sul movente.

Quasi sicuramente l’auto è stata affiancata da una motocicletta con a bordo una o due persone e probabilmente l’obiettivo non era soltanto Rizzi, tant’è che l’auto risulta raggiunta dai bossoli su entrambi i lati. Gli inquirenti stanno ora concentrando le indagini tra i clan della mafia foggiana anche se Rizzi negli ultimi anni non è mai comparso in alcuni dei blitz delle forze dell’ordine.

Gli agenti della Squadra Mobile della questura di Foggia, che conducono le indagini coordinate dal pm Luciana Silvestris, stanno proseguendo senza sosta. A quanto si è saputo, finora sono state sei le persone che sono state sottoposte allo stub; numerose le perquisizioni fatte nelle abitazioni e nei luoghi frequentati da esponenti della criminalità locale; una decina le persone ascoltate dagli investigatori.

MAPPA DEGLI OMICIDI CLICCA QUI


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Puglia in bilico tra il giallo e l'arancione

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

FoggiaToday è in caricamento