Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Isole Tremiti

Disavventura per due giovani in mare nella tempesta, naufraghi a Capojale: "Si erano uniti cielo e mare"

Erano partiti a bordo di un gommone diretti alle Isole Tremiti quando si è scatenato il nubifragio che ha colpito gran parte del Gargano. Dopo due ore e mezza sono riusciti ad arrivare a terra

Brutta avventura sabato pomeriggio per due giovani diretti alle Isole Tremiti in balia del mare in burrasca durante il nubifragio che ha colpito gran parte del Gargano. Per loro, per fortuna, solo tanto spavento. Alle 16 erano partiti da Capojale a bordo di un gommone di 5,40 metri e stavano cercando di rientrare quando si sono imbattuti nella tempesta di pioggia e vento. È allora che, in assenza di visibilità, si sono persi tra le onde.

"È stato brutto. Eravamo a quattro miglia dalle Tremiti quando cielo e mare sono diventati una cosa sola, non si vedevano più le Isole", racconta Amedeo, protagonista della disavventura a lieto fine assieme all'amico Fabio. Ha deciso di tornare indietro, "ma non si vedeva più neanche la costa garganica".

Sono riusciti, però, pian piano, ad arrivare all'impianto delle cozze a Torre Mileto. "Da lì, costa costa, abbiamo raggiunto Capojale". Hanno toccato terra solo alle 18.30. A soccorre i due naufraghi, infreddoliti, è stata una persona del posto che li ha visti arrivare: "Ci ha subito offerto ospitalità, asciugamani, abiti asciutti e un pasto caldo. Avevamo le labbra nere".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disavventura per due giovani in mare nella tempesta, naufraghi a Capojale: "Si erano uniti cielo e mare"

FoggiaToday è in caricamento